La Juvecaserta sbanca San Severo. Cusin è perfetto con 24 punti in 23'

Il lungo bianconero chiude con 11/11 dal campo. Domenica ultima del girone con Montegranaro

La Juvecaserta a San Severo per la seconda giornata di Supercoppa

Seconda vittoria consecutiva della Juvecaserta nel girone di Supercoppa. Dopo il successo casalingo contro Roseto, i bianconeri di coach Nando Gentile hanno violato il parquet di San Severo (89-93) al termine di una partita tirata, che ha visto i viaggianti riuscire ad allungare solo nella parte finale della gara. Mattatore della serata Marco Cusin che ha dimostrato quanto può dare sotto le plance, seppur in condizioni fisiche ancora da affinare: il numero 22 bianconero ha realizzato 24 punti in 23', con un 11/11 da 2 da leccarsi i baffi contro un brutto cliente come Kennedy. Molto positiva anche la prestazione di Marco Giuri (7/7 da 2, 2/6 da 3) che ha fatto sentire la propria presenza soprattutto nei minuti caldi della partita. Vittoria preziosa ed importante per i bianconeri che domenica prossima, al Palasavelli di Porto San Giorgio, contenderanno l’accesso alla fase successiva all’Extralight Montegranaro passata sul campo di Roseto con il punteggio di 75-64.  

La partita è stata contraddistinta da un grande equilibrio registrato fin dalle prime batture di gioco con i padroni di casa, però, che sono riusciti a capitalizzare qualche palla persa di troppo dei casertani per guidare nel punteggio per tutto il primo periodo chiuso sul 27-22.

Non dissimile l’avvio del secondo quarto con una serie di errori da una parte e dall’altra prima che Turel dall’area portase ad un solo possesso lo svantaggio sul San Severo (27-24), prontamente ampliato da Kennedy, che ha segnato, poi, due liberi che hanno dato alla sua squadra il +5 (31-26). Caserta ha reagito con Cusin, autore di quattro punti consecutivi, e con due triple di Hassan che prima hanno impattato il punteggio e, poi, hanno dato il primo vantaggio bianconero sul 34-31; un divario che i casertani sono riusciti a conservare praticamente fino a pochi minuti dal termine anche se con momentanei sorpassi dei padroni di casa. All’intervallo lungo, comunque, la tripla di Giuri a pochi secondi dalla sirena ha consentito alla squadra casertana di andare negli spogliatoi sul punteggio a favore di 45-44.

Alla fine dei primi 20’ la Juvecaserta ha avuto Cusin in doppia cifra (11 punti senza errori dal campo), facendo registrare anche percentuali elevate: 12/16 (75%) da 2, 6/11 (54%) da 3 e 3/ 4 (75%) ai liberi. Il ritorno in campo non ha modificato l’andamento del confronto con il quintetto d  coach Gentile che ha preso leggeri vantaggi (46-49, 54-59, 56-62) e poi ha subiti il rientro dei padroni di casa. Ed al 30’ il tabellone del Pala Falcone e Borsellino ha evidenziato un punteggio in perfetta parità: 62-62.

L’avvio dell’ultimo periodo ha visto cinque punti consecutivi di Hassan e Turel (67-62) con Giuri che ha risposto, poi, a Saccaggi conservando i cinque punti di vantaggio ai suoi colori (69-64). È stato sempre Saccaggi a tenere i suoi a contatto, mettendo in partita anche la tifoseria locale. La Juvecaserta ha ripreso un possesso pieno di vantaggio con un canestro di Carlson, che ha poi realizzato anche il libero aggiuntivo (78-74). Di Donato con due tiri dalla linea della carità ha riportato i padroni di casa a -2 (72-74) e nella successiva azione Cusin ha realizzato uno solo dei due liberi a disposizione portando il punteggio sul 76-79; poi ha risposto al canestro di Kennedy conservando i tre punti di vantaggio per la sua squadra /78-81) a 2’05” dalla fine. Il successivo errore di Kennedy è stato sfruttato da Turel che ha trasformato il fallo subito dallo stesso americano per ampliare il gap a favore degli ospiti sul 78-83, che è diventato 80-86 dopo il canestro di Demps e la tripla dalla lunga distanza di Giuri. Il canestro più libero di Kennedy è stato annullato dalla tripla di Hassan così come i due punti di Spanghero sono stati neutralizzati da un’entrata di Cusin. È stato ancora Kennedì a mettere a segno altri due punti, ma sul fallo immediato commesso dai pugliesi non ha tremato la mano di Turel che ha portato la sua squadra a 93 punti vanificando gli ultimi due liberi di Spanghero che hanno fissato il punteggio finale 89-93.

Allianz San Severo – Sporting Ckb Juvecaserta  89 – 93
(27-22, 44-45, 62-62)

Allianz Pazienza San Severo: Demps III 20, Saccaggi 16, Kennedy 16, Antelli 11, Maspero 10, Spanghero 7. Ortellaro 7, Di Donato 2, Conti, Angelucci ne, Niro ne, Sentinella ne. Allenatore: Cagnazzo 

Sporting Club JuveCaserta: Giuri 20, Cusin 24, Hassan 16, Turel 15, Carlson 10, Bianchi 6, Paci 2, Stanic, Valentini, Del Vaglio ne, Gervasio ne. Allenatore: Gentile

Arbitri: Caforio, Bartolomeo, Pecorella

Allianz S.Severo: tiri da 2 19/28 (68%), da 3 11/30 (37%), liberi 18/20 (90%), rimbalzi 24 di cui 7 offensivi

S:C.Juvecaserta; tiri da 2 26/34 (76%), da 3 10/20 (50%), liberi 11/15 (73%), rimbalzi 24 di cui 3  offensivi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento