Il Rugby Clan vince a Napoli e ottiene la salvezza

La formazione sammaritana resta in serie C1. Domenica l'Open Day al campo 'Casino'

Domenica 17 marzo, ad iniziare dalle 10 di mattina fino al pomeriggio, sul  campo da rugby “F. Casino” si svolgerà l’Open Day del Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere.

Intanto la prima squadra del Rugby Clan, che milita in serie C1, è matematicamente in salvo per quest’anno dopo la vittoria con l’Amatori Napoli. La partita si è disputata domenica pomeriggio sul campo del villaggio del Rugby a Bagnoli. Dopo pochi minuti di gioco il risultato già portava in vantaggio la squadra gialloverde che è subito andata a meta trasformata. Un primo tempo che poteva però chiudersi in parità se la meta segnata da Giovanni Marassi del Rugby Clan fosse stata trasformata. Ma così non è stato. Su un punteggio poi di 9 a 5 ecco che Ferdinando Regna, grande trascinatore d’animi in questa faticosissima partita, fuoriuscendo da una mischia fa il colpaccio andando a meta e portando in vantaggio la squadra. Vittoria messa al sicuro grazie poi alla terza meta segnata da Munno. Al fischio finale del direttore di gara la squadra in campo, gli atleti finiti in panchina per degli infortuni anche seri, il presidente Casino e i fans sammaritani sugli spalti del Villaggio di Bagnoli, hanno esultato in un boato di felicità, perché quel fischio ha decretato la fine di un incubo che stava vivendo la prima squadra del rugby sammaritano.

I gialloblu quest’anno, dopo dieci anni di successi, sono stati costretti a giocare per i play out e non per i play off. Per tutto l’anno la seniores del Rugby Clan ha attraversato un periodo difficilissimo, poiché dalle giovanili non sono arrivati gli innesti desiderati. Molto spesso la rosa schierata è stata dettata dall’emergenza, sacrificando talvolta giocatori ad assumere un ruolo che non rientrava nella loro natura. Le difficoltà a metà campionato avevano spinto i più veterani anche a chiedere al direttivo di ritirare la squadra dal campionato poiché non c’erano più energie. Con l’arrivo di Giuseppe Russo come allenatore, la squadra emotivamente è cresciuta ed ha avuto la forza di rimettersi in gioco. Ora salvi da questa poule di ritorno, il Rugby Clan è arrivato secondo nei play-out, al primo posto c’è il Quarto circolo di Benevento contri i quali bisognerà giocate a fine marzo; terzi finiscono quelli dell’Amatori. Ultimo posto per il Vesuvio che ha deciso di ritirarsi. 

“La partita contro l’Amatori - ha dichiarato il coach Russo - è stata molto dura, soprattutto perché hanno schierato giocatori che fanno il campionato in serie B e ne abbiamo pagato in termini di infortuni anche per il poco allenamento di alcuni atleti arrivati da un periodo di immobilità e il cambio del ruolo. La vittoria è meritatissima, per la fatica e la voglia che ci abbiamo messo, lottando davvero con i denti. Il risultato è chiaro, sottolinea Peppe Russo, possiamo dire anche che l’arbitro ha fermato il gioco chiamando dei falli discutibili mentre si stava facendo altre due mete, ed in questo siamo stati penalizzati. Ci rimane da disputare la partita contro il quarto circolo che va fatta. Al di là del risultato che potrà esserci, ormai il campionato è salvo. Abbiamo così dimostrato di avere carattere e abbiamo dato anche il segno a quanti hanno remato contro di noi e hanno sperato nel nostro fallimento. Questa società si è trovata ad affrontare delle difficoltà più grandi delle proprie forze nel momento in cui degli atleti sono stati dirottati altrove, causando una vera e propria emorragia. Stiamo rinascendo. Si sono formate tante squadre giovanili dall’under 6 in poi e soprattutto la giovanile femminile. Ora penseremo a chiudere questo campionato poi inizieremo a programmare per l’anno prossimo.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Esplode la festa Volalto: batte Orvieto e vola in A1

  • Cronaca

    Schianto mortale sull'Appia, arrestato 21enne

  • Meteo

    ALLERTA METEO Temporali e raffiche di vento, il maltempo non molla

  • Cronaca

    CAMORRA Depone in aula contro Grillo ma non gli basta per avere lo 'status di collaboratore'

I più letti della settimana

  • Chef della Movida casertana picchiata con pugni e mazze

  • 'Contrabbando' di auto di lusso, stangata per i professionisti casertani

  • Omicidio in clinica: soffocato con l'ovatta mentre dorme

  • Trema il pavimento della gioielleria, resta altissima l'allerta

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

Torna su
CasertaNews è in caricamento