Rissa negli spogliatoi, volano calci e schiaffi: stangata per la società

Il Giudice sportivo: "Minacce, insulti e sputi anche al secondo assistente"

Un momento della gara tra Marcianise e San Giorgio

Pesante multa per il Marcianise, società militante nel campionato di Eccellenza, che sabato scorso contro il San Giorgio (gara vinta 2-1) ha 'regalato' sicuramente una pagina da dimenticare della storia della società gialloverde. Già prima del comunicato ufficiale della Figc Campania la società aveva annunciato "seri provvedimenti" contro alcuni tesserati confermati anche in seguito alla decisione del Giudice sportivo che ha multato il Marcianise per 690 euro perché "al termine della gara nello spazio antistante gli spogliatoi, mentre ambo le squadre rientravano negli spogliatoi, propri tesserati partecipavano ad una rissa con calciatori avversari ed inoltre lanciavano bottiglie di acqua all'indirizzo di quest'ultimi. Come relazionato dal secondo assistente nel referto, durante tutta la gara, quest'ultimo è stato oggetto di sputi e minacce da parte dei sostenitori della Società".

La società del Marcianise ha riferito che "sta valutando di intraprendere seri provvedimenti disciplinari a carico dei propri tesserati per i fatti accaduti nel dopo gara della partita di sabato contro il San Giorgio. Riteniamo che lo sport e il calcio in particolar modo deve essere un ambiente familiare e deve assolutamente esulare da simili atteggiamenti che rovinano l’immagine esemplare della società, la quale ha sempre avuto rispetto verso qualsiasi avversario senza scendere a simili comportamenti. L’US Marcianise è rammaricata e dispiaciuta per quanto accaduto al calciatore del San Giorgio Muro e ad altri propri tesserati e augura loro una veloce guarigione. Allo stesso tempo si chiede più rispetto all’AIA al fine di non indirizzare gli incontri soprattutto in questa fase calda del campionato dove anche un solo punto è fondamentale per vittoria del campionato o salvezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, il medico casertano: "E' aggressivo solo in alcuni casi. Niente panico, solo piccole precauzioni"

Torna su
CasertaNews è in caricamento