Piacenza 'stritolata', la Juvecaserta centra la prima vittoria in campionato

I bianconeri si impongono in trasferta 90-68. Grande prova di Giuri ed esordio convincente per Carlson

Arriva finalmente la prima gioia per la Juvecaserta. Dopo i due KO nelle prime giornate di campionato di A2, la truppa di coach Nando Gentile fa suoi i primi due punti nella trasferta al Palabanca di Piacenza. Prestazione molto convicente dei bianconeri, che dominano sin dal primo minuto trascinati da Giuri, Cusin, Allen e da Carlson, il lungo americano all'esordio e autore di 13 punti. 

PRIMO QUARTO. Parte benissimo la Juvecaserta che, sulle ali del buon ingresso sul parquet di Piacenza dell’intero quintetto titolare, dopo soli 3’ si porta sul 15-4, con i padroni di casa costretti al time out. Il rientro in campo non cambia l’andamento del quarto, Caserta trascinata da Turel e Giuri continua a dominare portandosi sul 22-8 a 4’ dal termine, con 5 punti di fila di Carlson, i primi del suo campionato. Il quarto si chiude sul 30-11 per la JC, guidata dal trio Turel-Giuri-Carlson.

SECONDO QUARTO. Mani più fredde all’inizio della seconda frazione di gioco e Caserta fa affidamento ai punti sotto le plance di Paci, in campo per i problemi di falli di Cusin, tenendo lontana Piacenza. I bianconeri però da tre sono devastanti anche con Hassan e Allen (8/11 di squadra), che sfiora in gioco da 4 punti per il 40-13 al 3’. Rientra in campo Cusin, subito cercato in post dai compagni, mentre dell’altra parte si fa sentire Eugenio Rota. La Juvecaserta da tre è ancora una sentenza portandosi sul 50-28 a 2’ dal termine. All’intervallo, dopo diversi attacchi confusionari da ambo le parti, si va sul 52-30. Caserta domina praticamente in tutte le voci, in particolare a rimbalzo e nel tiro pesante.

TERZO QUARTO. La ripresa si apre con un Cusin dominante (7 punti consecutivi e una stoppata) e il terzo fallo di Allen. La Juve resta infatti gevolmente in controllo sul 59-35 al 4’. Giuri continua a dare spettacolo con le triple (4/4), fa il suo esordio anche Valentini e si risblocca Turel per il massimo vantaggio Juvecaserta 65-35. La partita è di fatto già chiusa e coach Gentile può far entrare anche il ‘baby’ Iavazzi, col parziale del terzo quarto che segna il 69-39.

ULTIMO QUARTO. Ultimo quarto di puro ‘garbage time’ con i padroni di casa che nei primi minuti piazzano un break che li ‘riavvicina’ sul 47-72. Gentile chiama immediatamente time out per sgridare i suoi ed ottiene subito una reazione, con maggiore intensità in campo che porta al 5’ i bianconeri a guidare 77-50. Dopo altri 5 minuti di garbage time il match si chiude sul 90-68 per Caserta.

Assigeco Piacenza – Sporting Club Juvecaserta 68-90

11-30, 30-52, 39-69

Assigeco: Rota 20, Turini 11, Ihedioha 9, Gasparin 8, Santiangeli 7, Ferguson 6, Piccoli 5, Molinaro 2, Ogide, Montanari, Cremaschi ne, Jelic ne. Allenatore: Ceccarelli

Juvecaserta: Giuri 23, Allen 20, Carlson 13, Cusin 13, Turel 11, Paci 7, Hassan 3, Valentini, Iavaziz, Sousa, Bianchi ne. Allenatore Gentile

Arbitri: Cappello di Porto Empedocle )AG), Valzani di Milano e Tarascio di Priolo Gargallo

Assigeco: tiri da 2 19/33 (58%), da 3 8/23 (35%), liberi 6/10 (60%), rimbalzi 26, di cui 5 offensivi assist 12

Juvecaserta: tiri da 2 15/27 (56%), da 3 15/28 (54%), liberi 15/24 (63%), rimbalzi 33, di cui 8 offensivi assist 17

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

  • Lo stipendio alla moglie del boss ed i soldi delle bische: Zagaria è un fiume in piena

Torna su
CasertaNews è in caricamento