La Casertana risorge a Monopoli e si rilancia in ottica play off

Continua la tradizione positiva al veneziani, Castaldo match winner

Il gol di Castaldo per la vittoria della Casertana

Nessuna alternativa alla vittoria, pena l’estromissione dal novero delle squadre che aspirano a disputare i play off. La Casertana scende a Monopoli nella gara che chiude la 34esima giornata ed i risultati che sono rimbalzato nel primo pomeriggio dagli altri campi penalizzano i falchetti, scivolati addirittura al 12° posto e quindi fuori dalla griglia che garantisce la partecipazione alla post season. Anche nel caso che tra Viterbese e Trapani, che si giocano una delle due semifinali di Coppa Italia, possa scaturire la vincente della manifestazione tricolore. Solo i tre punti quindi garantirebbero un piazzamento ancora utile e Castaldo e compagni (i pochi rimasti) devono buttare il cuore oltre l’ostacolo per uscire imbattuti dal Veneziani.

LE SCELTE. Il Monopoli cambia i due terzi del reparto arretrato  con Rota e Mercadante a dare il cambio a Ferrara e Bastrini; Sounas sostituisce lo squalificato Zampa e su Doudou Mangni e Gerardi è confermato il peso dell’attacco. Solo panchina per Berardi pronto a dar man forte in caso di necessità. Pochesci invece ha una lunga lista di indisponibili a cominciare dal faro Vacca, passando per Romano e Santoro e finire ai due squalificati Zito e Padovan. Chiede a Floro Flores e Mancino di andare almeno in panchina, dove si rivede dopo ben 13 partite l’esterno Paride Pinna. Va Lorenzini acompletare il pacchetto difensivo, mentre Cigliano torna a dar supporto in avanti all’unico ataccante di ruolo Castaldo.

PRIMO TEMPO. Parte bene il Monopoli che si porta alla conclusione al 2’ con Fabris su invito di Donnarumma ma non centra lo specchio della porta. Risponde Castaldo su corta respinta di De Franco, in semirovesciata, Pissardo si distende sulla sua destra e respinge. Al 12’ assolo di Mangni che si presenta al limite dell’area e scocca un tiro che sorvola di poco la traversa. Al 14’ Castaldo viene atterrato ai 25 metri ma la punizione di Cigliano non crea problemi a Pissardo.  Dopo il primo quarto d’ora che ha visto il Monopoli più intraprendente viene fuori la Casertana che assume maggiormente l’iniziativa e cerca di aggirare con manovre avvolgenti il nutrito centrocampo biancoverde. Al 23’ Gerardi si porta sulla linea di fondo e mette al centro, provvidenziale il tocco con le dita di Adamoniss che ne attutisce la corsa e poi lo blocca. Sinistro poderoso al 25’ di Mangni sugli sviluppi di un angolo ma anche in questo caso la mira non è delle più felici. Il Monopoli non sembra imbattibile e qualche ripartenza dei rossoblù mette in apprensione la retroguardia di casa. Alla mezz’ora altra tegola per Pochesci che deve rinunciare a D’Angelo alle prese con l’ennesimo problema muscolare dei calciatori della Casertana; al suo posto entra Mancino, a sua volta al rientro dopo quattro giornate di assenza totale. Al 35’ scontro di gioco tra Cigliano e Rota col falchetto che resta a terra ed il Monopoli che non ferma il gioco: ci vuole l’urlo di Paolucci per convincere i compagni in biancoverde a buttare laa palla nel campo per destinazione. Intanto cresce di intensità il duello tra Rainone e Mangni ccol capitano della Casertana che con le buone o le cattive tiene a bada lo spauracchio romano ma di origini senegalesi. Attorno al 40’ per due volte il Monopoli crea problemi alla difesa ospite ed in entrambi i casi Lorenzini sbroglia la complicata matassa. Allo scadere del primo tempo Mangni reagisce in maniera scomposta ad un contrasto con Rainone e per l’arbitro dell’incontro il gesto è da sanzionare con il rosso, la Casertana va in superiorità numerica mentre il signor Longo assegna tre minuti di recupero nel quale non succede praticamente nulla.  

SECONDO TEMPO. Auspice la superiorità numerica Pochesci opta per rinforzare il potenziale offensivo e spedisce in campo il giovane Zaccaro che già aveva esordito domenica scorsa nel recupero del secondo tempo col Rende, il sacrificato è Lorenzini. Gli ospiti sembrano poter prendere le redini del gioco. Ma anche Scienza spedisce nella mischia l’attaccante Maimone che al 7’ impegna severamente Adamonis nella presa a terra su un bolide dal limite. Qualche istante e la palla termina a Sounas, in sospetta posizione di fuorigioco, ma Adamonis mette a tacere le eventuali proteste dei suoi compagni di reparto. Su capovolgimento di fronte Castaldo prova la rovesciata acrobatica ma il suo gesto balistico non sortisce effetto. Lo stesso Castaldo si fa spazio nella difesa avversaria ma il suo destro finisce a lato. Al 18’ la partita si sblocca grazie ad una intuizione geniale di Mancino che infila il corridoio giusto per Castaldo che sebbene in ritardo rispetto a De Franco, beffa il capitano biancoverde e anticipa anche l’uscita di Pissardo. Scienza corre ai ripari inserendo Gatti e Berardi, dando quindi anche lui maggiore vigoria al reparto avanzato. Ma il Monopoli ha accusato il colpo e nella foga di riacciuffare il risultato concede qualche spazio di troppo alla Casertana che spesso si distende ma non trova il guizzo giusto per mettere in ghiaccio il risultato. Al 73’ Adamonis fa valere tutte le sue doti acrobatiche andando ad intercettare un bolide dalla distanza di Paolucci. Al 39’ suglisviluppidel primo angolo a favore della Casertana ci prova Mancino con un gran tiro dalla distanza con la sfera che va a lambire la traversa di Pissardo. Grande ripartenza all’81’ dei falchetti con Castaldo che apre per Cigliano che si ritrova davanti una prateria ma il falchetto ha fretta di concludere e lo fa male. Parte il forcing finale del Monopoli che continua a ricercare il gol del pari nonostante l’inferiorità numerica. La Casertana gestisce bene le offensive biancoverdi nei 5’ di recupero concessi dal signor Longo e porta a casa una preziosissima vittoria esterna – che mancava da troppo tempo – e che soprattutto consente di agganciare i diretti avversari di oggi oltre che il Francavilla. Falchetti quindi che si rilanciano nella zona play off, dopo che i risultati del pomeriggio avevano messo in discussione.

MONOPOLI-CASERTANA         0-1

MONOPOLI (3-5-2): Pissardo, Rota (46’ Maimone), De Franco, Mercadante; Fabris, Paolucci, Scoppa (90’ Montinaro), Sounas (67’ Berardi), Donnarumma (67’ Gatti); Mangni, Gerardi. A disp. Crisanto, Guido, Mariano, Gatti, Sanzone, Mangione, Cavallari, Antonacci, Berardi. Allenatore Giuseppe Scienza

CASERTANA (4-4-2): Adamonis; Blondett, Lorenzini (46’ Zaccaro, 84’ Matese), Pascali, Rainone; Meola, De Marco, D’Angelo (30’ Mancino), Gonzales; Cigliano, Castaldo. A disp. Zivkovic, Ciriello, Floro Flores, Pinna, Genovese, Moccia. Allenatore Sandro Pochesci

ARBITRO: Federico Longo di Paola (Domenico Fortemurato di Roma e Amir Salama di Ostia Lido)

RETI: 63’ Castaldo

NOTE: giornata umida, pioggia battente sin dal primo pomeriggio, terreno in condizioni pesanti; spettatori circa di cui 54 provenienti da Caserta; osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto dell’Aquila di cui ricorre il decimo anniversario; angoli 8-1 per i Monopoli; ammoniti Gonzales, Zaccaro, Adamonis; espulso al 43’ Mangni per fallo di reazione; recupero 3’ e 5’

34^ GIORNATA – LE GARE IN PROGRAMMA

Catania - Bisceglie                        2-1

Catanzaro - V. Francavilla             2-3

Juve Stabia - Trapani                    2-0

Monopoli - Casertana                    0-1

Paganese - Rieti                            0-1

Potenza - Cavese                          4-0

Reggina - Sicula Leonzio              0-1

Rende - Matera                             3-0 a tavolino      

Siracusa - Vibonese                     3-0

             riposa Viterbese

LA CLASSIFICA

Juve Stabia (-1)                68

Trapani (-1)                      64

Catania                            60

Catanzaro                        57

Potenza                           50

V. Francavilla                   46

Casertana                        44

Monopoli (-2)                             44

Viterbese                         44

Rende (-1)                       43

Sicula Leonzio                  42

Vibonese                          42

Cavese                            40

Reggina (-4)                     40

Siracusa (-3)                    33

Rieti (-4)                          33

Bisceglie (-3)                    26

Paganese                         14

Matera                             esclusa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    La Reggia vola, in 12mila per Pasqua e Pasquetta

  • Cronaca

    CAMORRA 65mila euro al mese dalle scommesse. "Zagaria pagava stipendi ai boss detenuti"

  • Incidenti stradali

    Violento schianto sulla Domiziana, corsa in ospedale per l'ambulanza

  • Meteo

    Pasquetta col maltempo, prorogata l'allerta meteo

I più letti della settimana

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • Vola dal balcone, muore sul colpo

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Violenta carambola all'incrocio, ci sono feriti | LE FOTO

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

Torna su
CasertaNews è in caricamento