L'urlo della Casertana nel silenzio di Monopoli: Corado firma il blitz

Un rigore dell'attaccante al 92' regala la seconda vittoria consecutiva

La Casertana ha giocato nello stadio senza pubblico a Monopoli

Si torna in campo in un’atmosfera irreale. Tutte le partite si giocano a porte chiuse ed in assenza di tifosi in ottemperanza a quanto emanato dal governo per limitare i danni del famigerato Corona virus che ormai imperversa per tutta la penisola. Di qui al 3 aprile c’è il divieto assoluto di giocare alla presenza di spettatori e la Casertana dovrà – dopo oggi – affrontare in queste condizioni le gare interne con Teramo e Reggina oltre alle trasferte di Viterbo ed Avellino. Nessuno fa calcoli se la circostanza possa apportare vantaggi o handicap, all’unanimità si è convenuto che non potendo rinviare gli appuntamenti del torneo la decisione assunta sia la migliore per garantire il bene primario, vale a dire l’incolumità dei cittadini. Con tale spirito Monopoli e Casertana si affrontano per dare continuità ai più recenti risultati, rincorrendo rispettivamente i propri obiettivi, rappresentati per i locali l’inseguimento alla Reggina, per gli ospiti punti fondamentali per tenere a bada le concorrenti in chiave salvezza. Sostituito opportunamente all’ultimo momento il direttore di gara Maggio di Lodi che per ovvie ragioni è rimasto in Lombardia e la direzione di gara è stata affidata al cosentino Vigile.

LE SCELTE. Uno squalificato per parte, nello speculare 3-5-2 adottato da Scienza e Ginestra. I biancoverdi sono privi del faro di centrocampo, l’ex Francesco Giorno, sostituito dal bulgaro, ex Lecce, Tsonev; torna titolare dal 1’ Andrea Maestrelli, nipote di Tommaso che conquistò lo scudetto con la Lazio nell’anno di grazia 1974 e c’è una nuova staffetta tra i pali tra Menegatti ed Antonino. Confermata, per in larga parte, la squadra titolare delle ultime uscite, ivi compreso l’impiego in panchina dell’altro ex Jefferson mentre Peppe Carriero è regolarmente in campo. Ginestra perde Castaldo ma recupera Tascone e part- time capitan Rainone. A sostituire il bomber è prescelto Origlia e Corado, quindi, parte ancora dalla panchina. Confermati Mak Varesanovic a dettare i tempi e Adamo sulla corsia di sinistra.

PRIMO TEMPO. Si parte a spron battuto col Monopoli che assume sin da subito la maggiore iniziativa. Al 5’ Salvemini pescato sulla fascia sinistra da dove fa partire un tiro- cross che Crispini riesce a sventare non senza qualche difficoltà. La Casertana dà l’impressione, come in altre occasioni in trasferta, di saper aspettare e ripartire in velocità ed infatti al 12’ costruisce una buona occasione da rete con un tiro da lontano di D’Angelo che per poco non trova Starita pronto alla deviazione sotto porta. Falchetti ancora pericolosi un minuto dopo con una furibonda mischia nei pressi di Antonino ma nessuno in maglia rossoblù riesce ad assestare la botta vincente. Al 15’ scende sul fronte destro Hadziosmanovic con cross al centro dove la testa d Fella non inquadra la porta. Al 18’ va al tiro Tsonev ma la sua conclusione si perde molto lontana dal palo sinistro di Ginestra. Pur battagliando energicamente le due squadre non riescono a verticalizzare le proprie manovre per cui le conclusioni a rete latitano. Adamo pericoloso al 26’ su un calcio di punizione di Varesanovic che lo pesca sul secondo palo ma la deviazione finisce a lato. Intorno alla mezz’ora la Casertana si mantiene in costante possesso palla e nei pressi dei sedici metri biancoverdi. Fella e Salvemini spesso sono costretti a ripiegare fino al limite della propria area per trovare qualche giocata ed è il Monopoli a dover cercare qualche ripartenza buona per cercare di costruire qualche pericolo per i rossoblù. La squadra di Scienza denota pure un certo nervosismo non riuscendo – mercé l’asfissiante pressione ospite – a trovare l’intesa adeguata tra i suoi elementi. Al 39’ Donnarumma se ne va in percussione sulla sinistra e mette al centro, provvidenziale l’intervento di piede di Crispino che anticipa compagni ed avversari ed allontana la minaccia. Al 45’ si fa vedere Fella che servito da Hadziosmanovic cerca l’affondo ma è stoppato al momento del tentativo finale. Dopo 2’ di recupero le squadre vanno negli spogliatori ed il primo tempo dimostra che la Casertana è scesa al Veneziani senza alcun timore reverenziale, anzi per larghi tratti è stata essa a fare la partita.

SECONDO TEMPO. Non ci sono cambi alla ripresa. Il Monopoli sembra aver recepito la strigliata di Scienza a metà partita ma il leit motiv della gara non sembra variare, con la Casertana sempre in palla e pronta a rintuzzare, spesso con ficcanti ripartenza, gli attacchi biancoverdi. All’8’ la cosa più bella della partita: su traversone di Hadziosmanovic, Fella si produce in una spettacolare rovesciata, ma Crispino tiene sotto controllo la sfera, destinata sul fondo. Al 13’ Caldore abbatte Carriero al limite dell’area e becca il giallo dal signor Vigile con la successiva punizione di Salvemini che fa la barba al palo destro di Crispino. Matura il tempo per l’ingresso in campo di Gaston Jefferson che prende il posto proprio di Salvemini. Al 16’ altro fallo su Carriero, questa volta di Tascone che a sua volta guadagna il cartellino giallo. Ora quello del Monopoli è un vero e proprio assedio e la Casertana sembra non aver più la verve per uscire dalla propria metà campo. Tsone al 19’ cade in area ma non convince l’arbitro ad assegnargli il rigore, anzi il direttore di gara gli esibisce il cartellino per simulazione. Al 22’ i falchetti escono dal guscio ed uno smarcante invito di Origlia mette Starita in condizione di concludere a rete, ma la sfera le viene deviata in angolo. Qualche attimo dopo va alla conclusione D’Angelo con la palla che sorvola di poco la traversa. Al 27’ l’azione-gol più limpida per il Monopoli ma la conclusione a colpo sicuro di Piccinni incoccia nello stinco di Jefferson e la possibilità sfuma. Poco dopo la mezz’ora i due tecnici rivoluzionano le proprie squadre, prima Scienza opta per tre sostituzioni, ivi compresa quella di Jefferson che evidentemente non ha risolto del tutto i suoi gai fisici e poi Ginestra che ricorre a forze fresche tra le quali Corado al posto di un esausto Starita. All’88’ su azione d’angolo Arena conclude in modo debole e centrale e Crispino blocca la sfera; poco dopo l’estremo difensore rossoblù concede il bis su traversone di Donnarumma. Al 92’ il colpo di scena: su rapida ripartenza combinata da Corado e Origlia, Donnarumma entra in contatto con quest’ultimo e l’arbitro decreta il rigore a favore della Casertana. Sul dischetto si porta Corado che spiazza Antonino. Nei dilatati altri 2’ di recupero c’è da registrare l’espulsione di D’Angelo e poi più niente. I falchetti approfittano delle incertezze interne del Monopoli e portano a casa tre punti che la mettono definitivamente al riparo da qualsiasi brutta sorpresa; anzi dopo il pari di ieri in anticipo della Vibonese i falchetti si riportano ad un solo punto dalla griglia play off.

MONOPOLI-CASERTANA 0-1

MONOPOLI (3-5-2): Antonino; Rota, De Franco, Maestrelli (76’ Arena); Hadziosmanovic, Carriero (76’ Mercadante), Piccinni, Tsonev (85’ Nanni), Donnarumma; Fella, Salvemini (60’ Jefferson, 76’ Cuppone). A disposizione: Menegatti, Bozzi, Pecorini, Daniele, Antonacci, Tuttisanti, Mariano. All.: Scienza. 

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Petta, Silva, Caldore; Longo (85’ Rainone), D’Angelo, Varesanovic, Tascone (67’ Clemente), Adamo (78’ Paparusso); Starita (78’ Corado), Origlia. A disposizione: Zivkovic, Galluzzo, Cerofolini, Zivkov, Ciriello, Matese, Lezzi, Ciardulli. All.: Ginestra. 

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza (Davide Stringini di Avezzano e Andrea Micaroni di Rieti)

RETI: 92’ Corado (rig.)

NOTE: pomeriggio sereno, temperatura gradevole; terreno in buone condizioni; angoli 2-2; ammoniti Caldore, Tascone, Tsonev, Clemente; espulso al 94’ D’Angelo; recupero 2’ e 3’; partita giocata in assenza dei tifosi in ottemperanza al DPCM in materia di prevenzione da Co.Vi.d 19

30^ GIORNATA – LE GARE IN PROGRAMMA Avellino - Ternana 2-0 Bisceglie - Catania 0-1 Catanzaro - Bari domani ore 20,45 Cavese - Potenza domani ore 17,30 Monopoli - Casertana 0-1 Picerno - Reggina 0-2 Sicula Leonzio - Rende ore 17,30 Teramo - V. Francavilla ore 17,30 Vibonese - Paganese 1-1 Viterbese - Rieti ore 17,30

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA CLASSIFICA Reggina 69 Bari 59 Monopoli 57 Potenza 55 Ternana 50 Catania 47 Catanzaro 42 Teramo 41 Avellino 40 Vibonese 39 Viterbese 39 Casertana 38 V. Francavilla 37 Cavese 37 Paganese 36 Picerno 32 Sicula Leonzio 26 Bisceglie 20 Rende 18 Rieti (-5) 12

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento