La Casertana in ritiro con un uomo in meno, certificato medico per Floro Flores

Venerdì prossimo allenamento congiunto con il Castel di Sangro

L'attaccante della Casertana Floro Flores

Primo giorno di lavoro per la Casertana nel ritiro di Roccaraso. I falchetti sono partiti di buon ora per la località aquilana dove ha sostenuto i primi carichi di lavoro agli ordini di Ciro Ginestra, Gennaro Di Maio ed il resto dello staff tecnico e sanitario. Rispetto alla lista comunicata nella serata di domenica c’è una variazione: manca Floro Floresche raggiungerà i compagni tra giovedì e venerdì; il biondo attaccante napoletano ha inviato un certificato medico che giustifica la momentanea assenza, così come aveva fatto per i due giorni di pre-ritiro a Caiazzo. Ad ogni buon conto su di lui pende la spada di Damocle relativa alla permanenza in organico. Come annunciato dal responsabile dell’area tecnica Salvatore Violante c’è un numero di atleti che non rientrano più nei parametri fissati dalla società, causa un ingaggio abbastanza oneroso e coi quali si sta discutendo circa una possibile risoluzione del contratto e Floro Flores è uno di essi. Ma prima di arrivare a ciò la società è tenuta a rispettare l’obbligo di tenere tra le sue fila tutti i tesserati, ivi ccompreso garantendo loro la preparazione precampionato.

Intanto ferve anche l’attività logistico-organizzativa. Si sono intessuti accordi con la Polisportiva CEP Castel di Sangro, militante nel campionato di Promozione abruzzese per un allenamento congiunto programmato per venerdì 19 luglio alle ore 17 allo stadio di Roccaraso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento