Shock Volalto, via coach Bracci a pochi giorni dalla semifinale play off

Ad allenare le 'Dragonesse' arriva Dragan Nesic

Dragan Nesic, il nuovo coach ingaggiato dalla Volalto

Clamorosa scelta della Golden Tulip Volalto 2.0 a pochi giorni dalla semifinale play off contro il Delta Trentino Rosa. La società del presidente Nicola Turco, con una scelta che era nell’aria già dopo la prima fase di campionato, ‘silura’ coach Bracci e annuncia l’ingaggio di Dragan Nesic, allenatore della scuderia Saltini, il numero uno dei procuratori del volley mondiale.

Una decisione shock, data la vicinanza con le partite che valgono una stagione. Una scelta basata sui problemi avuti dalle Dragonesse in questa stagione, con una squadra arrivata ai play off con l’affanno nonostante il roster con ingaggi pesanti e grandi nomi. 

Nesic arriverà oggi pomeriggio a Caserta e dirigerà il suo primo allenamento al PalaVignola. Per il tecnico parla il palmares: una Challenge Cup vinta e un terzo posto con la Nazionale bulgara agli Europei del 2007. Un allenatore di lusso per la Serie A2 di pallavolo femminile. E’ stato anche commissario tecnico della Nazionale del Montenegro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ‘maestro’ per tutto il mondo del volley che torna ad abbracciare l’Italia dopo l’esperienza dell’anno scorso sempre a Caserta. La dirigenza rosanero sa bene il curriculum di Nešic: dal 1999 al 2001 si dedica al settore giovanile del Volley Modena (è campione d’Italia U16), poi in Serie A2 con la Renauto Bari, quindi Firenze, Carmagnola (provincia di Torino) e Volley Casale Monferrato (Alessandria). Nel 2007 entra nel mondo delle ‘big’ della pallavolo italiana: è in A1 con Tena Santeramo (subito play off), Monte Schiavo Banca Marche Jesi (2 stagioni, una Challenge Cup vinta e Final Four di Coppa), e Spes Conegliano (play off). Quindi ‘emigra’ all’estero: è prima in Turchia con Galatasaray (finale di Coppa Cev) e Bursa BBSK e poi in Romania col Targoviste (vittoria della Supercoppa). Per concludere il curriculum dell’allenatore 48enne (è nato in Serbia il 31 luglio 1970) bisogna anche sottolineare la sua esperienza con la Nazionale Juniores della ex Jugoslavia e poi con quella della Bulgaria dove è prima vice di Guidetti e quindi diventa head coach. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Terremoto Lega, arriva Salvini e 2 sindaci mollano il partito

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento