Gladiator beffato nel finale: ora serve un miracolo per i play-off

I nerazzurri sconfitti dalla capolista Frattese solo al 95'

Di Paola autore del momentaneo pareggio

All’ultima occasione della partita la Frattese gela il Gladiator. I neroazzurri dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice danno l’anima ma perdono al 95’, sulla conclusiva azione di calcio d’angolo. La sconfitta per 2-1 complica la situazione del Gladiator che resta a 54 punti, a -10 dall’Afragolese, ed ora ha bisogno di un intreccio di risultati per qualificarsi ai play-off. Il regolamento infatti prevede che il distacco tra quarta, Gladiator a 54 punti, e terza, Afragolese a 64 punti, non deve andare oltre i 9 punti, quindi ora Merola & soci devono vincere contro la Virtus Ottaviano e sperare che l’Afragolese non vinca contro la Frattese. Basta il pareggio e la vittoria dei nerostellati per poter brindare alla qualificazione alla fase post season. Un finale ingarbugliato perché la Frattese, in caso di vittoria, vincerebbe il campionato e conquisterebbe la promozione in Serie D. Allo stadio “Pasquale Ianniello”, nella gara valevole per il ventinovesimo turno del girone A di Eccellenza, ai neroazzurri non è bastato aver giocato una partita molto positiva per evitare una sconfitta che ora brucia e che diventa pericolosa per le sorti della stagione. Al di là di tutto, il Gladiator ha dimostrato di non aver demeritato al cospetto della capolista, con una prestazione di gruppo e di sacrificio.

PRIMO TEMPO. La tensione si fa subito sentire e dopo appena cinque minuti il direttore di gara è costretto ad ammonire i due capitani Costanzo e Di Pietro per un capannello formatosi tra i vari calciatori. Il Gladiator si affida soprattutto alla classe dei due esterni per scardinare la difesa avversaria, Di Pietro e Scielzo. Proprio quest’ultimo va al tiro al 9’ ma Oliva mura la conclusione. La risposta dei padroni di casa arriva al 18’ quando sulla punizione di Costanzo, Simonetti prolunga di testa e De Lucia blocca a terra. I neroazzurri prendono coraggio ed al 24’ sfiorano il vantaggio: imbeccato sulla destra, Antonio Di Paola crossa al centro, la palla viene deviata, sbatte sulla traversa e torna in campo, sulla ribattuta la conclusione di Liccardi viene murata da Ciampi. Un minuto dopo il tecnico della compagine napoletana Ciaramella protesta vivacemente e viene allontanato (25’). La reazione dei nerostellati arriva al 28’ con Grezio che si fa spazio da fuori area e calcia ma la sua conclusione termina a lato. La Frattese accelera ed al 33’ manca una doppia occasione: Costanzo calcia una punizione dal limite dell’area ma il portiere neroazzurro De Lucia è attento a smanacciare, sull’angolo seguente Sparano calcia ma non inquadra lo specchio della porta. E’ il preludio del goal che arriva al 41’. Lancio perfetto a scavalcare la difesa di Fontanarosa che pesca Sparano. Il difensore calcia al volo e con una parabola imprendibile batte De Lucia. Si torna negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per la Frattese.

IL SECONDO TEMPO. Nella ripresa, a rendersi pericolosi sono subito i padroni di casa al 47’ con il sempre attivo Costanzo che sfiora l’incrocio dei pali con una punizione. Dopo aver fatto a sportellate per tutto il primo tempo, Liccardi va al tiro che esce al lato. Al 56’ riflesso provvidenziale di De Lucia che blocca il tiro a colpo sicuro di Simonetti da ottima posizione, su assist di Costanzo. Credendino prova a cambiare le carte in tavola inserendo De Rosa per Viglietti al 61’. Un minuto dopo, azione corale del Gladiator che va al tiro con Scielzo ma Ciampi mura. Con il passare dei minuti la pressione dei neroazzurri si fa sempre più insistente. Al 76’ Cerrato ed Esposito prendono il posto rispettivamente di Di Pietro e Andreozzi. Passano cinque minuti ed il Gladiator sfiora il gol. Miracoloso Ciampi che salva su Liccardi, anticipandolo in corner sul cross tagliente di Di Paola. Al minuto 82’ è ancora l’ariete neroazzurro a prendersi la scena. Sull’angolo di Vitiello, Ioio gira per Liccardi che calcia ma a lato sprecando una buona occasione. Prima del recupero il forcing neroazzurro produce gli effetti sperati. All’87’ Oliva perde palla e Cerrato ne approfitta, il neo entrato serve Di Paola che davanti al portiere non sbaglia e sigla il gol del pareggio facendo esplodere di gioia i tifosi accorsi allo stadio. Tredicesimo centro per l’attaccante capocannoniere dei sammaritani. L’arbitro concede cinque minuti di recupero e quando sembra che ormai il pareggio sia il risultato finale, arriva la beffa per i neroazzurri. Al 95’ Ciampi salta più in alto di tutti e di testa firma il gol del sorpasso della Frattese che conquista tre punti pesantissimi all’ultimo respiro. Grande rammarico per il Gladiator che ora deve vincere e sperare.

Tabellino: FRATTESE-GLADIATOR = 2-1 (parziali: 1-0; 1-1)

FRATTESE: Maisto, Sparano, Balzano, Costanzo Claudio (82’ Posillipo), Ciampi, Oliva, Simonetti (77’ Aracri), Fontanarosa, Grezio, Leone (88’ Allegretta), Catavere. In panchina: D’Auria, Costanzo Gervasio, Del Prete, Capasso, Pappagoda, Ciccone. Allenatore: Andrea Ciaramella

GLADIATOR: De Lucia, Landolfo, Viglietti (61’De Rosa), Vitiello, Manzi, Ioio, Di Paola, Andreozzi (76’ Esposito), Liccardi, Scielzo, Di Pietro (76’ Cerrato). In panchina: Merola, Caccia, Pesce, Fusco, Romagnoli, Boiano. Allenatore: Vincenzo Credendino

RETI: 41’ Sparano (F), 87’ Di Paola (G), 95’ Ciampi (F)

ARBITRO: Giuseppe Morello dalla sezione di Tivoli (assistenti: Aniello Barbaria di Nocera Inferiore e Vincenzo Ferrara di Castellammare di Stabia)

NOTE. Ammoniti: Costanzo Claudio, Oliva, Fontanarosa (F), Landolfo, Di Pietro (G). Allontanato: l’allenatore Ciaramella (F). Angoli: 3-3. Fuorigioco: 2-2. Recupero: 0 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori. 1.500 con 200 tifosi provenienti da Santa Maria Capua Vetere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento