Del Sorbo e Di Finizio fanno tornare il sorriso al Gladiator

I nerazzurri battono il Francavilla e trovano la vittoria che mancava da oltre un mese

Bentornata vittoria per il Gladiator. Dopo trentacinque giorni dal debutto vincente in campionato, i neroazzurri dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice conquistano nuovamente i tre punti grazie alla vittoria per 2-1 contro il Francavilla allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere. Primo tempo veemente dei neroazzurri che segnano due gol e ne sfiorano diversi altri, mettendo in crisi gli avversari che si svegliano solo nella ripresa. Nei momenti di sofferenza la difesa guidata da un super Sall non regala nulla ed i sammaritani salgono a quota 9 punti in classifica. Da rimarcare il debutto in maglia neroazzurra dell’ex Serie A e B Gennaro Troianiello, acclamato dal pubblico.

PRIMO TEMPO. Passano solo tre minuti per assistere al primo tiro in porta del match targato Gladiator con Andreozzi che calcia centralmente ma il portiere ospite Caruso blocca in due tempi. I padroni di casa schiacciano subito gli avversari con un pressing asfissiante che costringe il Francavilla a sbagliare come al 5’ quando su un errore di Benivegna la sfera termina sui piedi di Del Sorbo che però calcia debolmente tra le braccia di Caruso. Al 7’ sono ancora i neroazzurri a sfiorare il gol: Del Sorbo spiazza il pallone per Di Paola, Caruso è in anticipo ed esce a vuoto, D’Orsi salva la difesa e sbroglia il pericolo. Il Gladiator legittima la pressione ed al 14’ si porta in vantaggio. Di Paola conquista palla in area ma viene atterrato e l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto si presenta Del Sorbo che spiazza Caruso e firma l’1-0. Terzo gol in campionato per l’ariete neroazzurro che sigla il suo quarto gol di fila al “Piccirillo”. I padroni di casa imprimono alla gara una fortissima intensità, al 17’ Antonio Di Paola riceve palla nella propria meta campo, supera due avversari e dopo una progressione di quaranta metri si presenta al limite dell’area, con una finta evita l’intervento di Grandis e calcia a giro ma Caruso è attento e para a terra. Sulle ali dell’entusiasmo il Gladiator spinge ancora ed al 23’ trova il raddoppio. Di Paola inesauribile sulla sinistra mette al centro per Andreozzi che sbaglia lo stop, l’errore favorisce Di Finizio che calciando colpisce il palo sinistro, la sfera balla sulla linea e va a sbattere anche sull’altro palo, sulla ribattuta arriva lo stesso centrocampista che di destro insacca alle spalle di Caruso facendo esplodere di gioia l’intero stadio. Subito dopo la mezz’ora, Borrelli è costretto ad effettuare il primo cambio a causa dell’infortunio di Di Pietro che esce sostituito da Marzano. Gli ospiti si affacciano per la prima volta nella metà campo avversaria al 39’ con Maggio che da fuori area manda la sfera però alta sopra la traversa. In chiusura di tempo Del Sorbo appoggia per Marzano che calcia di prima intenzione ma Caruso blocca senza patemi d’animo. Poco prima dell’intervallo i padroni di casa sono costretti ad eseguire già la seconds sostituzione per un nuovo infortunio con Maraucci che lascia i campo per Ioio. Finisce il primo tempo interamente dominato dal Gladiator che esce tra gli applausi di tutto lo stadio.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa gli ospiti cominciano con un piglio diverso per riaprire il match. Al 49’ Mancino effettua un buon cross in area per la testa di Maggio che colpisce la traversa spaventando la retroguardia nerazzurra. Tre minuti dopo il Francavilla accorcia le distante e riapre i giochi. Cross preciso di Grandis per Maggio che accorcia le distanze, buona la partita dell’ex Afragolese che è stato il più pericoloso dei suoi fino a quel momento. Il Gladiator appare insicuro e gli ospiti spingono ancora in avanti con l’inesauribile Maggio che serve Grandis, il centrocampista calcia di sinistro e sfiora di pochissimo il palo alla destra di Zagari. Al 59’ si infortuna il portiere ospite Caruso che viene sostituito da Centonze. Al 64’ ancora Mancino protagonista ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Al 73’ Di Paola lanciato a rete tenta la conclusione ma viene murato. Quattro minuti dopo il centravanti neroazzurro lascia il campo per far esordire Gennaro Troianiello che entra tra gli applausi scroscianti del pubblico rivolti sia al nuovo arrivato che ad Antonio Di Paola autore di una partita sontuosa. Gli ospiti si riaffacciano in avanti al 79’ con il nuovo entrato Flordelmundo che calcia da fuori ma Zagari è bravo a bloccare. A cinque minuti dalla fine standing ovation anche per il “bandito” Antonio Del Sorbo autore del primo gol, al suo posto entra Nicolas Pesce. L’arbitro concede 5 minuti di recupero ed il Francavilla tenta a tutti i costi di pareggiare, Petruccetti conquista palla e calcia ma la sfera termina fuori di poco. La pressione degli ospiti continua e al 93’ Mancino calcia dal limite, il tiro sfiora il palo e termina fuori. Al triplice fischio grande festa per il Gladiator che festeggia insieme ai tifosi.

GLADIATOR FRANCAVILLA 2-1

GLADIATOR: Zagari, Landolfo, Pantano, Vitiello, Sall, Maraucci (47’pt Ioio), Di Finizio, Andreozzi (77’ Ziello), Del Sorbo (84’ Pesce), Di Paola (77’ Troianiello), Di Pietro (32’ Marzano). A disposizione: De Lucia, Di Monte, Varriale, Guida. Allenatore: Pasquale Borrelli

FRANCAVILLA: Caruso (59’ Centonze), Benivegna, Farinola, Monaco (65’ Flordelmundo), D’Orsi, Cabrera, Grandis (77’ Fanelli), Mancini, Maggio (77’ De Marco), Nolé, Falzetta (70’ Petrucetti). A disposizione: Nicolao, Avella, Credendino, De Lorenzo. Allenatore: Ranko Lazic

RETI: 14’ Del Sorbo su rig. (G), 23’ Di Finizio (G) 52’ Maggio (F)

ARBITRO: Davide Giacometti della sezione di Gubbio (assistenti: Francesco Bentivegna di Agrigento e Walter Ciacia di Palermo)

NOTE: Ammoniti: Pantano, Del Sorbo (G); Benivegna, Monaco, Carinola (F). Angoli: 4-3. Fuorigioco: 4-3. Recupero: 4 minuti nel primo tempo; 5 minuti nel secondo. Spettatori: 700

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento