Furia Gentile contro Allen: "Se viene con quella faccia di c... non gli faccio fare neanche riscaldamento"

Il coach della Juvecaserta: "Se la società dice che deve giocare, cambino allenatore"

Seth Allen è stato praticamente tagliato da coach Gentile

Una furia. Nando Gentile non le ha mandate a dire dopo la sconfitta casalinga con Udine che ha respinto la Juvecaserta nei bassifondi della classifica di serie A2 ed ha, di fatto, tagliato Seth Allen dalla squadra. “Se Allen viene con quella faccia di ca..., non gli faccio fare neanche il riscaldamento - ha affermato - Se devo pregare un giocatore per scendere in campo per me può restare a guardare, anzi tornare direttamente in America. Non esiste che possa stare lì a supplicarlo di giocare e sentire che si lamenta perché fa caldo, fa freddo, il pallone è gonfio oppure sgonfio. In questo caso resta seduto e si guarda la partita. La dirigenza è ben conscia della situazione, se Allen deve rompermi lo spogliatoio con i suoi atteggiamenti faccio giocare i ragazzi. Poi se la società mi obbliga a metterlo in campo dovrà scegliere un altro allenatore". Sulla terza sconfitta consecutiva, il coach bianconero ha avuto da dire anche contro gli arbitri: “Dispiace perché determinate situazioni non dipendono da noi ma da quei tre con il fischietto in bocca. Se non ci vogliono qui in A2 poi si vedrà. Sia ben chiaro a tutti che siamo una neo promossa, l’obiettivo è tenere il titolo di A2 a Caserta. Poi cambierà l’allenatore, il general manager, i giocatori, il presidente, butteranno già il palazzetto e ne faranno uno nuovo non mi interessa. Oggi sono concentrato solo sulla salvezza e il mio obiettivo, finché sarò seduto su quella panchina, è tenere la A2. Stare a 16 punti in classifica non è un cattivo risultato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento