Casertana, addio sogni di gloria. Il Francavilla vince e passa il turno

I falchetti sconfitti nel primo turno dei play-off. Espulso Pinna

Francavilla-Casertana si è giocata su un terreno davvero al limite della praticabilità

Una stagione in una partita: Casertana senza idee e sconfitta sul campo, dopo aver finito in 10 per una espulsione dettata dal nervosismo. Foto emblematica di un’intera stagione che si è chiusa ufficialmente oggi nella prima gara dei play-off coi falchetti sconfitti dalla Virtus Francavilla per 1-0 e costretti a dire addio a qualsiasi sogno promozione.

LA CRONACA. La partita inizia senza grandi emozioni, con la Casertana che trova grandi difficoltà a giocare palla a terra su un terreno di gioco al limite della praticabilità dopo l’acquazzone che si è abbattuto un’ora prima della gara. La Virtus Francavilla prova a tenere in mano il pallino del gioco, mentre il bomber ospite Castaldo è costretto a fare spallate coi difensori biancazzurri, assaggiandone anche i gomiti. Serve un lampo per accendere la sfida ed arriva dai piedi di Albertini al 19’: lancio dall’out di destra di 30 metri per Partipilo, Rainone non riesce ad intercettare il passaggio in diagonale, ed il capitano pugliese incrocia di sinistro alle spalle di Adamonis. Per la Casertana (costretta a vincere per passare il turno) si fa tutto più difficile, ma una piccola reazione arriva: prima Meola gira a lato di testa (20’), poi Castaldo prova da fuori area (21’). Due folate che fanno sperare i supporters rossoblù. Il Francavilla però c’è ed al 24’ Partipilo impegna Adamonis con un tiro velenoso dal limite dell’area. Segnale della pericolosità dei padroni di casa, che impegnano ancora Adamonis al 29’ costretto a rifugiarsi in angolo. Piove sul bagnato poi in casa Casertana con Pochesci che deve sostituire Vacca infortunato e deve lanciare in campo Matese (31’). I viaggianti trovano grandi difficoltà nel costruire azioni di gioco e così le uniche emozioni arrivano dai calci da fermo. Al 40’, dopo un rimpallo, la palla buona finisce sui piedi (sbagliati) di Lorenzin che spara alto dal limite dell’area. Il forcing finale della Casertana produce un altro tiro dal limite di Padovan che però non impensierisce Nordi (46’).

LA RIPRESA. Il secondo tempo si apre senza novità in campo e col Francavilla che si rende subito pericoloso con una girata di testa di Sarao su cross di Nunzella che termina di poco a lato (47’). La Casertana prova a metterci il fisico, ma a Castaldo non arriva un solo pallone giocabile. Dopo dieci minuti Pochesci prova a cambiare qualcosa, inserendo Cigliano per Pascali. Ed è proprio il neo entrato a pennellare un cross per Rainone che però non inquadra la porta di poco (58’). Dopo 4 giri di lancette è Pinna su punizione ad impensierire Nordi costretto a respingere coi pugni. Mister Trocini al quarto d’ora si gioca la carta Tchetchoua al posto di Mastropietro per cercare di avere nuove energie in campo per la parte finale di gara. Sul fronte opposto Pochesci si gioca anche le ultime due carte a disposizione inserendo Santoro e Blondett per De Marco e Meola. Ma a far calare il sipario sulla stagione della Casertana ci pensa Pinna che al 77’ rifila un calcio in faccia a Partipilo sotto gli occhi dell’arbitro che non può fare altro che cacciarlo. In 10 diventa praticamente impossibile per gli ospiti rimontare le due reti che servirebbero per conquistare il passaggio del turno. Il Francavilla prova ad approfittare dell'uomo in più, ma Sarao sbaglia la mira in contropiede (83'). I falchetti le provano tutte, ma la mira di Blondett all'87' non è quella giusta: il sinistro va alto sulla traversa.

Cala il sipario, dunque, sulla stagione dei falchetti. Un'annata che doveva essere quella dei sogni di gloria e che si è tramutata in un vero e proprio fallimento sportivo. Ora bisognerà far 'passare la nottata' e capire da domani cosa sarà di questa Casertana. Con la necessità di chiarire, una volta e per tutte, se il presidente Giuseppe D'Agostino sarà ancora al timone della società.

VIRTUS FRANCAVILLA-CASERTANA 1-0

VIRTUS FRANCAVILLA. Nordi, Zenuni, Caporale, Sirri, Nunzella, Albertini (89' Pino), Folorunsho, Mastropietro (69’ Tchetchoua), Tiritiello, Sarao (91' Corado), Partipilo (89' Puntoriere). PANCHINA. Saloni, De Luca, Monaco, Cavaliere, Pastore, Marino, Vrdoljak. All. Trocini

CASERTANA. Adamonis, Rainone, Lorenzini, Pascali (56’ Cigliano), Pinna, Meola (72’ Blondett), Vacca (31’ Matese), De Marco (72’ Santoro), D’Angelo, Padovan, Castaldo. PANCHINA Zivkovic, Floro Flores, Gonzalez, Genovese, Moccia. All. Pochesci.

ARBITRO. Vigile di Cosenza; assistenti Massara di Reggio Calabria, Severino di Campobasso

RETE. Partipilo al 19'

NOTE. Ammoniti: Sirri, Castaldo, Padovan. Al 77’ espulso Pinna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento