Communara torna al successo, sua la medaglia d’oro a Giungano

Il 38enne militare di Recale si è imposto in volata nella gara dell’USAcli

Pietro Communara torna a vincere. Il 38enne di Recale si è aggiudicato, infatti, la medaglia d’oro Asd Team Falco, nella città di Giungano provincia di Salerno, in una competizione ciclistica organizzata dall’USAcli, ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI. 

Communara, militare del 21esimo Reggimento genio guastatori Brigata Garibaldi, ha gareggiato con la maglia del Team Cicloamatori Caserta. Dopo le verifiche di licenze, lo scorso 25 aprile, tutti gli atleti, oltre 150, hanno raggiunto la griglia di partenza per affrontare la gara: un percorso vallonato di 65 chilometri. Lì, sulle colline salernitane, la gara si è conclusa con una combattuta vittoria in volata di Communara sugli avversari Donato Nacca del Team Amoruso e Francesco Greco del Team Cavaliere bici-cps. 

Il Team Falco ringrazia tutti i partecipanti, lo staff giudici e direttori di Corsa della Usacli, A.S. Tortora Bike, A.S. Polisportiva Montestella, Comando vigili di Giungano e la Stazione dei Carabinieri per la loro disponibilità. Inoltre, il team ringrazia il soccorso medico per il pronto intervento effettuato su 2 atleti coinvolti in una scivolata, cui augura una pronta guarigione.

Potrebbe interessarti

  • Invasioni di formiche? Ecco alcuni consigli per eliminarle

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

  • Sì alla detox, ma non d'estate. L'esperta: "Vi spiego perché"

  • Piscine interrate: tipologie e costi

I più letti della settimana

  • L'abbraccio col papà, il bacio a Carolina: Alfonso Golia si scioglie per la vittoria I FOTO

  • Ufficiale il nuovo consiglio comunale: tutti gli eletti di Aversa

  • Si dà fuoco in auto, carabiniere eroe la salva tra le fiamme | LE FOTO

  • Sequestrati 70 chili di cozze: maxi multa per 4

  • Tribunale "sgomberato" per l'arrivo del boss dei Mazzacane

  • Schiuma bianca a mare nella prima domenica di caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento