Casertana e Potenza non pungono, il recupero finisce a reti bianche | FOTO

Poche occasioni da rete da una parte e dall’altra. Longo (ammonito) e Zito (espulso) salteranno la trasferta di Rieti

La Casertana in campo nel recupero col Potenza (foto Angela Della Rotonda)

A marce forzate il campionato di Serie C prosegue il suo cammino, recuperando la 20esima giornata – prima del girone di ritorno – che non fu disputata esattamente un mese fa per lo sciopero indetto dalla Lega. La Casertana ospita il Potenza e non è dato sapere se i falchetti gradiscono giocare di nuovo tra le mura amiche, dal momento che il Pinto si sta trasformando in autentico tabù per la truppa di Ginestra. Inizialmente prevista alle 20,30, la gara è stata anticipata di cinque ore per disposizione della Questura lucana, in seguito agli incidenti – che hanno provocato la morte di un tifoso – di domenicaa scorso nella tratta tra Rionero in Vulture e Melfi. Va da sé che l’orario pomeridiano – e di un giorno lavorativo – non favorisce una adeguata affluenza di pubblico ed anche i tifosi ospiti, seppur impegnati a sognare un ritorno del Potenza sul podio della graduatoria, si presentano a Caserta in numero ridotto rispetto alla canonica partita domenicale.

LE SCELTE. Il triplice turno ravvicinato induce i due tecnici ad operare un parziale turn over. Ginestra conferma Ciriello sulla linea difensiva relegando ancora Caldore in panchina; torna titolare con Zito che va a rientrare verso il centrocampo; in campo i diffidati Longo, Silva e Starita, quest’ultimo a far coppia con Castaldo. Ancora panchina per Floro Flores dove finisce anche Varesanovic dopo tre gare da titolare. Tra gli ospiti torna da titolare (per la seconda volta in stagione) il brasiliano França che fa rifiatare Murano; in mediana esordio dal 1’ per D’Angelo appena arrivato da Livorno con Viteritti e Dettori che si accomodano in panchina.

PRIMO TEMPO. Neanche un giro di lancette e il gioco resta fermo per 2’ circa per uno scontro fortuito che vede coinvolto Rainone costretto a ricorrere alle cure mediche. Il Potenza assume decisamente il comando delle operazioni ed i falchetti non riescono ad uscire dalla propria metà campo. La prima conclusione è opera di D’Angelo (quello potentino) da fuori area, ma la mira non è delle più felici. La Casertana risponde con una punizione di Zito che pesca la testa di Silva, ma la posizione del difensore centrale rossoblù è irregolare. Al 15’ dopo un fallo a palla lontana di Ricci ai danni di D’Angelo, la Casertana riparte e dopo un batti e ribatti in area Starita va alla conclusione alta. Non succede nulla fino al 23’ quando Ferri Marini penetra in area e viene contatto con Silva, l’arbitro ravvisa un fallo dell’attaccante ospite. Per il resto le occasioni darete latitano ed il taccuino rimane desolatamente vuoto. La monotonia è interrotta al 24’ quando arriva l’ammonizione (pesante) per Longo che, in diffida, compromette la sua partecipazione alla trasferta di Rieti. La partita sale di tono – dal punto di vista agonistico, non tecnico - attorno alla mezz’ora quando cominciano a perpetuarsi falli sull’una e sull’altra sponda con il signor Cudini di Fermo che non sempre riesce a tenere sotto controllo la contesa. Al 42’ la più ghiotta occasione della Casertana: Zito pennella una punizione in area per un assist di Castaldo a Starita che colpisce di testa la traversa, ma è tutto fermo perché si alza la bandierina dell’assistente Bruno di Brindisi per la posizione di fuorigioco. Al 45’ se ne va sulla destra D’Angelo che effettua il cross per Starita che di testa spedisce di poco a lato. Per l’infortunio iniziale di Rainone l’arbitro concede 2’ di recupero.

SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza cambi, ma dopo 2’ Ginestra effettua due sostituzioni con Origlia e Caldore che rilevano rispettivamente Paparusso e Ciriello. Il Potenza conquista un angolo sui cui sviluppi c’è la ripartenza di Starita che si fa tutto il campo in fuga e poi conclude di poco a lato una volta davanti a Ioime. Altro periodo di stasi fino al 20' quando si registra una nuova occasione col tiro di Coccia molto alto, però, rispetto alla traversa. Al 24' Cerofolini non si fida di uno spiovente proveniente dalla destra e si inarca per deviare la sfera oltre la traversa per il quarto corner per gli ospiti. La partita si trascina lentamente verso il finale senza che le due contendenti riescano a confezionare azioni degne di note ma al 37’ la Casertana corre un serio pericolo con un diagonale di Murano respinto da Cerofolini sui piedi di Ricci che a botta sicura si vede respingere la conclusione dalla traversa; sugli sviluppi la difesa di casa si rifugia in calcio d’angolo. I falchetti denunciano una certa stanchezza nel finale e Raffaele cerca di portare a casa l’intera posta in palio con gli innesti degli ultimi due rincalzi. La mossa non riesce anche se Iuliano va a sfiorare il palo alla destra di Cerofolini con una maestosa bordata al 2’ dell’extra time. Un minuto dopo un fallo del tutto gratuito rovina una buona prestazione di Zito che rimedia il rosso diretto. Finisce con un pareggio a reti bianche una partita per lunghi tratti noiosi e con le due squadre che registrano netti regressi rispetto alle ultime uscite.

CASERTANA-POTENZA 0-0

CASERTANA (3-5-2): Cerofolini; Ciriello (48’ Caldore), Silva, Rainone; Longo L. (61’ Adamo), D’Angelo A., Santoro (73’ Santoro), Zito, Paparusso (48’ Origlia); Starita, Castaldo. A disp. Crispino, Zivkovic, Cavallini, Zivkov, Matese, Clemente, Lezzi, Floro Flores. All. Ciro Ginestra

POTENZA (3-4-3): Ioime; Sales, Giosa, Emerson; Coccia, Coppola, D’Angelo S. (74’ Viteritti), Ricci (88’ Dettori); Isgrò (61’ Iuliano), França (61’ Murano), Ferri Marini (88’ Volpe). A disp. Breza, Brescia, Panico, Dettori, Grande, Grassama, Volpe, Di Somma, Longo S. All. Giuseppe Raffaele

ARBITRO: Cristian Cudini di Fermo (Francesco Bruni di Brindisi e Paolo Laudato di Taranto)

NOTE: pomeriggio quasi primaverile con temperatura accettabile; spettatori 500 circa di cui 98 provenienti da Potenza; terreno in non buone condizioni; ammoniti Longo, Sales, D’Angelo S.; espulso al 93’ Zito per fallo con palla lontana angoli 4-2 per il Potenza; recupero 2’ e 5’

20^ GIORNATA – LE GARE IN PROGRAMA Bari - Sicula Leonzio 20,45 Bisceglie - Rende 18,30 Casertana - Potenza 0-0 Catania - Avellino 3-1 Paganese – Viterbese 0-0 Picerno – Cavese 3-1 Reggina - V. Francavilla 20,45 Teramo - Catanzaro 18,00 Ternana - Rieti 20,45 Vibonese - Monopoli 18,30

LA CLASSIFICA Reggina 52 Bari 43 Ternana 43 Potenza 41 Monopoli 40 Catania 33 Catanzaro 32 Teramo 31 Viterbese 29 Paganese 29 Cavese 28 Casertana 28 Vibonese 27 Avellino 27 V. Francavilla 24 Picerno 23 Bisceglie 14 Rende 14 Sicula Leonzio 12 Rieti (-5) 8

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento