La Casertana torna al lavoro, ma l’attenzione è tutta rivolta al mercato

Alla ripresa del campionato si prospetta un colorito scontro con Eziolino Capuano

I falchetti si allenano al Pinto

Ripresa delle attività in casa Casertana dopo la sosta prevista dal calendario programmato in ottica festività natalizie. I falchetti hanno lavorato nel pomeriggio al Pinto con quasi tutti gli effettivi a disposizione di Esposito e Di Costanzo. Il lavoro differenziato ha interessato i soli D’Angelo, Mancino e Santoro con l’ex Avellino particolarmente monitorato considerata l’entità dell’infortunio riportato dal centrocampista.

Tutti gli altri reduci dall’infermeria dovrebbero essere disponibili per il ritorno al calcio giocato previsto per il 20 gennaio col Rieti al Pinto. Sfida che si presenta ancora più elettrizzante: oltre a dover vendicare la prima débacle di campionato i rossoblù si potrebbero ritrovare al cospetto di Eziolino Capuano. Il tecnico salernitano, due volte sulla panchina del Pinto ed accostato alla Casertana anche quando la panchina di Fontana è cominciata a traballare e fino alla sua sostituzione con il binomio attualmente in sella, è in procinto di accomodarsi al Manlio Scopigno.

L’accordo con la nuova proprietà sabina è già stato raggiunto e probabilmente nella giornata di domani potrebbe arrivare la firma e la prima direzione di allenamento. Il rapporto privilegiato tra il tecnico ed il direttore sportivo della Salernitana sta portando in dote ai reatini alcuni giocatori in esubero nell’organico granata. Tra i tanti si parla di Soddimo, oltre a qualche altro che potrebbe rivoluzionare la fisionomia della compagine amaranto celeste rispetto alla formazione che ha disputato il girone di andata. Tra l’altro è stata pure programmata un’amichevole all’Arechi per sabato 12 dicembre prossimo venturo. Ma a tener banco in Corso Trieste c’è soprattutto il mercato.

Ad otto giorni dall’avvio delle trattative non c’è ancora nulla di concreto dal presidente D’Agostino e dal suo consulente Martone. Ad onta della sbandierata chiarezza delle idee dei vertici rossoblù, latitano notizie su possibili arrivi, mentre sul fronte delle partenze si intensificano le voci di un possibile addio di Antonio Junior Vacca mentre l’auspicata rescissione col portiere Russo – indisponibile fino a fine stagione – non si è ancora materializzata.

Pare sia definitivamente tramontata la pista che porta all’ex Avellino Paghera mentre non si capisce se c’è l’effettiva intenzione di puntare su Giovanni Terrani, attaccante esterno che si è ben distinto – dopo gli avvii nelle giovanili ddell’Inter – con Pro Patria, Lucchese e Perugia.

Altro nodo da sciogliere a breve termine è la posizione di Antonio Floro Flores, che fa l’altalena tra un palmares di assoluto spessore e una prima parte di stagione che, per vari motivi, non ha rispettato in pieno le attese col suo arrivo a Caserta. Ma anche la valutazione dell’ex Bari va programmata al più presto, come tutta l’intera programmazione di questa fase di mercato poiché per ogni giorno che passa rimane meno tempo per comporre il mosaico ed amalgamare i nuovi arrivi al credo tattico da perseguire nel girone di ritorno. Che come l’anno scorso, si auspica, che possa riservare piacevoli sorprese dopo la prima parte della stagione alquanto avara di soddisfazioni.

Potrebbe interessarti

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

  • Camminare a passo veloce: tutti i motivi per iniziare subito

I più letti della settimana

  • Schianto sull'Asse Mediano, muore motocicilista

  • Schianto in autostrada, automobilisti 'intrappolati' da un'ora

  • Agguato con la pistola contro tre persone, arrestato dopo il blitz in casa

  • Allarme furti, cittadini barricati in casa nonostante il caldo

  • Muore a 24 anni: comunità sconvolta

  • Superenalotto, sfiorato il jackpot più alto del mondo: vincita record nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento