Nola si arrende, Casapulla vince sul parquet di casa

La Fontanavecchia chiude al decimo posto il campionato

Grandissima prestazione quella offerta nella serata di domenica dalla Fontanavecchia Casapulla, che tra le mura amiche del ‘Palazzetto dello Sport’ di Caserta ha asfaltato il temibile C.A.P. Nola, chiudendo la stagione al decimo posto in classifica. Gli uomini di Monteforte, infatti, non prenderanno parte ai play-off, ma hanno mostrato all’intero panorama cestistico regionale che anche in un paesino di ottomila anime è possibile fare basket a buon livello grazie a programmazione ed abnegazione.

Assente per un infortunio al ginocchio il vice capocannoniere del girone Elpidio Nacca, il team dell’Appia si è affidato alle doti balistiche di Pavone e Luca Lillo, grandi protagonisti del match che hanno messo a segno rispettivamente 26 e 23 punti.

Partenza a rilento per i casertani, che soffrono più del previsto le iniziative offensive degli ospiti: De Sena è una furia, D’Angelo a tratti immarcabile. Luca Lillo e Pavone cercano di tenere a contato i gialloblu, poi Olivetti con una tripla fa esplodere i propri sostenitori. I partenopei chiudono il primo quarto sul +1.

Nel secondo periodo il copione non cambia, con i viaggianti che sembrano più tonici e convinti di portare a casa l’intero bottino. Modestino Esposito mette subito una bomba ed il libero aggiuntivo, poi il tap in di Pavone. Entra in partita Riccio con un tiro dalla media distanza, poi Luca Lillo ne mette 5 consecutivi. Ruotolo cerca l’allungo coadiuvato da Caporaso, con Federici che fissa il punteggio sul 28-33 all’intervallo lungo.

Al rientro in campo i locali cambiano marcia: Luca Lillo crea un parziale di 7-0, poi Federici la mette da casa sua. D’Addio e Olivetti danno spettacolo, con il minore dei fratelli Lillo che, in trance agonistica, segna dalla lunghissima distanza. Poi è il turno di Peppe Lillo, che porta i suoi avanti di 8. I nolani si aggrappano a Federici, ma l’ex Mugnano poco può contro la furia agonistica della compagine di casa. Modestino Esposito consente ai napoletani di tornare a -3 a 10′ dalla sirena.

L’ultimo quarto è un monologo casapullese: tripla del giovane Matteo Esposito, poi Pavone infila due bombe consecutive. Si esalta D’Addio, Pavone è incontenibile. Per i bianconeri vanno a segno solo De Sena e D’Angelo. Ancora Matteo Esposito mostra le sue doti tecniche e mentali, con il ‘baby’ Franceschetti che mette a segno i suoi primi due punti i C Gold e chiude la partita sul 79-56, un risultato che la dice tutta sulla fame di vittoria mostrata dalla formazione cara a patron Lillo.

Fontanavecchia Bk Casapulla 79-56 C.A.P. Nola

Fontanavecchia Bk Casapulla: Pavone 26, Avella 4, D’Addio 9, Olivetti 7, Lillo L. 23, Lillo G. 3, Delli Paoli, Maiello, Esposito Ma. 5, Franceschetti 2. Allenatore: Monteforte.

C.A.P. Nola: Confessore, D’Angelo 5, Esposito Mo. 20, Caporaso 3, De Sena 14, Volpicelli ne, Federici 6, Ruotolo 3, Franzese ne, Genovese ne, Riccio 5, Russo. Allenatore: Caporaso.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Bigiotteria e argento come nuovi in 5 minuti. Il metodo a costo zero

I più letti della settimana

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Blitz dei carabinieri nel rione con cani ed elicotteri | FOTO

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento