Undici gol ed una dedica speciale per la vittoria | FOTO

Settima vittoria consecutiva per la squadra di Fusco

Settimo successo consecutivo dall'inizio dell'anno per la Squadra di Fusco e Verazzo che con questa ennesima vittoria conquistata in casa contro l'Afroditea Line, si porta a quota 39 in classifica generale. Insomma, una squadra con molti segni più all'attivo. Miglior attacco, migliore difesa e migliore differenza reti. Possono ritenersi abbastanza soddisfatti i vertici societari per questi dati incoraggianti, "ma - fanno sapere dal direttivo - il campionato non è ancora terminato e poi, non ci dimentichiamo che molto probabilmente la Squadra nel prossimo mese di marzo sarà impegnata anche in Coppa Campania per disputare la Final Four".

Undici a 0 per il Casaluce è il risultato finale di questa quindicesima di Campionato. A segno per la capolista Uva e Piccolo con una tripletta a testa, Di Gennaro con una doppietta, Cioffi, Montella e Bortone con una sola rete. Prima dell'inizio gara, è stato osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di Fatty e Yaya, i due giovani africani deceduti due settimane fa in un tragico incidente, preceduto dalle note del Silenzio suonate dal trombettista Domenico Iavarone, al termine del quale sono stati lanciati in cielo le iniziali dorate dei nomi dei due ragazzi assieme a tanti palloncini bianchi. Per tutti i presenti è stato un momento molto commovente.

Al termine della gara, ci sono stati gli interventi del Presidente del Casaluce Fusco, molto provato per la morte dei due ragazzi, del Direttore delle Cooperative Sociali "La Vela" e "Prometeo", Salvatore Sorriento, della referente territoriale per Telethon Casaluce, Valentina Sorrentino, dei Presidenti della Pro loco Casaluce Antonio Martino e del Club Napoli Amore e Fede Casaluce, Giuseppe Di Martino, della Presidentessa della Caritas di Aprano in Casaluce, Mara Tessitore e di un operatore pakistano dello SPRAR che a nome dei ragazzi ospitati ha voluto ringraziare tutti per il modo in cui il paese Casaluce li ha accolti e per come è riuscito a farli ben integrare nel tessuto sociale del territorio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento