Ecco le avversarie della Casertana, i Falchetti attesi da oltre 5400 kilometri

Il girone C a 19 squadre, ma c’è da dirimere la questione del Bisceglie

Mentre Ginestra continua a distribuire carichi di lavoro da quale scaturisce copioso sudore per i falchetti la Casertana comincia a conoscere gli step che la condurranno verso la prossima stagione. Ieri sono stati diramati i tre gironi nei quali sono state distribuite le 59 squadre partecipanti al prossimo torneo di Serie C. Il criterio seguito dai vertici federali è stato ancora quello della prossimità geografica, ad onta dello squilibrio dettato dalla presenza di formazioni di notevole spessore tutte inserite in quello meridionale. Lunedì prossimo (22 luglio) si terrà il sorteggio del primo turno eliminatorio della TIM CUP mentre il successivo giovedì (25 luglio) l’urna sfornerà i calendari del prossimo campionato. Insomma vanno delineandosi i vari percorsi dai quali sono attesi i falchetti che a differenza della scorsa stagione partono in posizione più defilata rispetto alle corazzzate che in questo periodo vanno delineandosi. La Casertana è inserita (in stretto ordine alfabetico) proprio in mezzo al poker che secondo pronostico dovrebbe staccare il pass per la serie superiore. Pur con le inevitabili sorprese e riserve Avellino, Bari, Catania e Catanzaro hanno tutti i crismi di meritare la pole position della griglia generale, con i galletti di De Laurentiis innegabilmente una spanna più in alto rispetto alle concorrenti. In totale per i falchetti ci saranno da percorrere 5427,7 chilometri per far fronte alle 18 trasferte programmate: la più corta (61 km) è data dal derby coi cugini dell’Avellino; la più lunga (636,6 km) porterà Rainone e compagni a Lentini, in occasione della trasferta con la Sicula Leonzio. 

Queste le squadre inserite nel girone C: Avellino, Bari, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Monopoli, Paganese, Picerno, Potenza, Reggina, Rende, Rieti, Sicula Leonzio, Teramo, Ternana, Vibonese, Virtus Francavilla, Viterbese Castrense, ma non è detto che l’elenco possa essere considerato definitivo. Anche quest’anno gironi e calendari potrebbero essere suscettibili di variazioni, dal momento che il numero dispari riservato al girone C potrebbe alimentare le ambizioni di Bisceglie e Cerignola, bocciate in prima istanza dopo la richiesta di riammissione e ripescaggio, rispettivamente. Soprattutto i nerazzurri pugliesi si sono sentiti beffati dalla decisione e, a sentire l’avvocato Chiacchio, loro postulatore, ci sono i presupposti per il loro ritorno in Serie C. La decisione del Collegio di Garanzia del Coni è prevista a fine mese, dopo quindi la compilazione dei calendari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento