Calcio, straordinario Napoli: 5 a 0 ad Udine

Napoli - Il Napoli si riprende il Friuli 20 anni dopo. E se lo riprende a mani aperte: 5-0. L'ultima volta accadde nel febbraio del 1987. Era il Napoli di Maradona. Questo è il Napoli della rinascita. Il Napoli di Zalayeta, la 'Pantera' di...

Il Napoli si riprende il Friuli 20 anni dopo. E se lo riprende a mani aperte: 5-0. L'ultima volta accadde nel febbraio del 1987. Era il Napoli di Maradona. Questo è il Napoli della rinascita. Il Napoli di Zalayeta, la 'Pantera' di Montevideo che fa doppietta alla sua prima gara in azzurro dal primo minuto. Il Napoli del Pocho Lavezzi, il fulmine a ciel sereno sul Friuli, Ezequiel il lupo della Pampa che urla alla luna il suo primo gol in campionato. Il Napoli di Pierpaolo Marino, accolto nella 'sua' Udine con uno striscione che fa onore al Direttore e all'uomo.
Cancellate le scorie della prima con il Cagliari, è un Napoli a mente fresca. Subito autoritario. Pressing alto e aggressività per gli azzurri. Al 7' l'Udinese ci prova da lontano: botta di Quagliarella, alta. Poi sale il Napoli. Al 15' punizione di Domizzi, Lavezzi entra in spaccata, fuori di poco. Al 16' il Pocho dà spettacolo. Fuga a sinistra, doppio dribbling e taglio per Zalayeta che fa tap in eleganza: 1-0.
Al 18' Iezzo chiude la porta ad una botta su unizione di Quagliarella. Al 20' Zalayeta va via da solo centralmente, bel movimento, tiro però debole. Al 24' punizione di Floro Flores, Iezzo è attento e blocca. Al 30' ancora un pezzo di bravura di Lavezzi che salta mezza difesa prima di essere fermato fallosamente. Il Pocho al 38' meriterebbe anche il rigore: dribbling secco dell'argentino su Zapata che entra scompostamente proprio sulla linea dell'area. Per Gervasoni il fallo è fuori. Ma gli azzurri passano lo stesso di forza: angolo di Lavezzi, stacco di Zalayeta e girata rabbiosa di sinistro di Domizzi: 2-0. Si chiude il primo tempo.
Il secondo tempo si apre con un bello spunto di Floro Flores che però tira alto davani a Iezzo. Nel Napoli entra Contini per Cupi. Nell'Udinese Di Natale per Floro Flores. Gli azzurri tengono bene il campo. Finchè al minuto 65 un fulmine si abbatte sul Friuli. Il Pocho Lavezzi mette la freccia, entra a destra dell'area: dribbling stretto e sinistro micidiale. Ezequiel il lupo fa un sol boccone del Friuli e urla il suo primo gol in campionato: 3-0. Ma al Napoli vengono altri 5 minuti: 25' Grava crossa, Zalayeta è lì a spingerla dentro: 4-0. Doppietta della 'Pantera'. Mamma butta la pasta. C'è anche il tempo per il gol dell'ex: Sosa. Che non esulta per rispetto della sua ex squadra. Cinque a zero. Il Napoli sbanca Udine, 20 anni dopo. Quello era il Napoli di Maradona, questo è il Napoli della rinascita.

Udinese: Chimenti, Mesto, Coda, Zapata, Dossena, Inler, Boudianski (1' st Sivok), Eremenko, Quagliarella, Floro Flores (11' st Di Natale), Asamoah. A disp. Handanovic, Zapotocny, Lukovic, Paolucci, Pepe. All. Marino

Napoli: Iezzo, Cupi (8' st Contini), Cannavaro, Domizzi, Grava, Hamsik, Gargano, Blasi (38' st Bogliacino), Savini, Zalayeta (30' st Sosa), Lavezzi. A disp. Gianello, Montervino, Bogliacino, Calaiò, De Zerbi. All. Reja

Arbitro: Gervasoni di Mantova
Marcatori: 16' pt Zalayeta, 41' pt Domizzi, 20' st Lavezzi, 25' st Zalayeta, 36' st Sosa
Note: ammoniti Domizzi, Mesto, Blasi, Zapata

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento