Centro Santulli deve vincere contro Biancoforno

Aversa - Il Centro Santulli non può sbagliare e domani sera (mercoledì 6 giugno) deve vincere in gara due contro il Biancoforno Santa Croce per tenere accese le speranze di promozione in serie A2. Si gioca al Palajacazzi di via S. D’Acquisto...

Il Centro Santulli non può sbagliare e domani sera (mercoledì 6 giugno) deve vincere in gara due contro il Biancoforno Santa Croce per tenere accese le speranze di promozione in serie A2.
Si gioca al Palajacazzi di via S. D’Acquisto (fischio d’inizio alle ore 19:00) ed arbitreranno i sigg. Paradiso Stefano e Mansi Giorgio, entrambi di Bari.
Le due formazioni sono reduci dal primo confronto di sabato al Palaparenti, terminato con il risultato di 3-0 in favore della formazione pisana. In gara due il Centro Santulli è chiamato ad un pronto riscatto, dopo aver subito troppo la manovra del Santa Croce nella precedente partita. Anche nelle semifinali contro il Matera, la squadra aversana ha disputato due bellissime gare interne, mentre ha steccato quella in trasferta al Palasassi. E’ indubbio che le ragazze di Paolo Collavini si trasformano quando giocano davanti al proprio pubblico e, nonostante il Santa Croce abbia i favori del pronostico, il Centro Santulli ha le carte in regola per ottenere l’uno pari nel computo delle vittorie in questa finale.
Si preannuncia una partita di grande intensità e la società si aspetta di vedere un Palajacazzi stracolmo, così come è stato in occasione di gara tre contro il Matera. Il club aversano è convinto che la squadra avrà ancora bisogno del sostegno dei propri appassionati per compiere l’impresa contro un sestetto fortissimo come quello pisano, formato da giocatrici che in passato hanno tutte militato in serie A. La stupenda cornice di pubblico di mercoledì scorso non può mancare nel match più importante, l’ultimo giocato al Palajacazzi in questa stagione. Servirà il miglior Centro Santulli di sempre per avere la meglio sul Biancoforno e la squadra è intenzionata a ritrovare un gioco di squadra efficace e a disputare una gara aggressiva. Se Fattaccio, Sollo e Spassova riusciranno ad entrare subito in trance agonistica, allora il Santa Croce dovrà faticare molto per gestire il match. Malgrado la sconfitta di sabato scorso, lo spogliatoio normanno non ha paura e non vede l’ora di scendere in campo per esaltare il proprio pubblico e rinviare il Santa Croce a gara tre.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Tondi, la psicoterapeuta di Emilio: “Era preoccupato per il suo bambino”

  • Attualità

    Blitz alla Reggia del nuovo direttore. Tour nelle stanze pagando il biglietto

  • Cronaca

    Abusi edilizi, tutto da rifare per i 62 indagati: il giudice si dichiara incompetente

  • Attualità

    Mortalità record, Caserta è seconda solo a Napoli

I più letti della settimana

  • Chef della Movida casertana picchiata con pugni e mazze

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

  • 'Contrabbando' di auto di lusso, stangata per i professionisti casertani

  • Omicidio in clinica: soffocato con l'ovatta mentre dorme

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

  • Colpo da 100mila euro alle Poste, dipendente colto da malore

Torna su
CasertaNews è in caricamento