Concorso Ippico Internazionale: coppa d'oro a Pomponi su Jumbo

Caserta - Con la assegnazione del premio della coppa d'oro da parte dell’assessore allo sport di Caserta Ferdinando Piscitelli al cavaliere Paolo Pomponi su Jumbo, vincitore dell’omonimo premio conclusivo della cinquantesima edizione del Concorso...

SUPPA_PREMIA_ALFONSO_20070521005345

Con la assegnazione del premio della coppa d'oro da parte dell’assessore allo sport di Caserta Ferdinando Piscitelli al cavaliere Paolo Pomponi su Jumbo, vincitore dell’omonimo premio conclusivo della cinquantesima edizione del Concorso Ippico Internazionale “Coppa d'Oro-Città di Caserta”, si è chiusa la tre giorni di salto ad ostacoli nel parco della reggia borbonica, che ha avuto nel classico bicchiere della staffa, l’arrivederci alla cinquantunesima edizione.
Al brindisi finale erano presenti i tre organizzatori dell’associazione “G.Maggiò”, Giuliano Petrungaro, Tullio Giaquinto e Walter Puoti con l’on. Rosa Suppa, il prefetto Maria Elena Stasi, gli assessori casertani Piscitelli, Battarra, Del Rosso e Ciontoli, il presidente del Coni Michele De Simone ed il capo ufficio stampa del Cogein Carlo Desgro, il vice presidente regionale della FISE Carlo Angrisani e tanti appassionati dell’equitazione e del salto ad ostacoli.L’ultimo premio riservato alla categoria C140 abbinato alla “Coppa d’Oro - Città di Caserta” e valido anche per la assegnazione dei premi “Prefetto di Caserta – Presidenza Fise Campania–Gen. G. Carli – Crowne Plaza Caserta –Co.Ge.In- Giannotti Gioielli” ha visto l’agente della Polizia di Stato in servizio a Ladispoli, Paolo Pomponi, precedere gli altri quattro cavalieri che hanno preso parte alla seconda manche della categoria C/140: Alfonso Antonio su Rebel, Gianleonardo Marruzzu su Ideal, Fabrizio De Vivo su Verdi Van Het Vijverhof e Giovanni Giuliani su Hiboo de Calix. Commovente la storia di Fabrizio De Vivo, istruttore presso la scuola “G:Maggiò” di Caserta e presso il Centro Ippico Agnano. Ha gareggiato con il cavallo di un suo allievo partenopeo diciannovenne, Francesco Scotti D’Antuono, rimasto gravemente ferito nei giorni scorsi in seguito ad un incidente stradale. Gi altri premi della giornata hanno visto le seguenti classifiche. Il premo “Ina Assitalia, Agenzia generale Caserta – Xelius discoteca mobile” riservato alla categoria C/125 è stato vinto da Melissa De Pasquale su Nardine, seguita al secondo posto da Giovanni Cassata su Baldur 055, al terzo da Alessandro Cuccia su O’Neal, al quarto da Manuel De Judicibus su Sleepless ed al quinto dall’amazzone tedesca Marion Sulmoni su Labbes. Il premio “Divisione Formazione Su Aeronautica Militare Caserta –Panathlon Club Caserta –Follin Ceramiche” per la categoria mista di cavalli di 6/7 anni ha visto prevalere il cavaliere Nicola Allò su Progetti Media e Comunicazione davanti al cavaliere svizzero Clint Sulmoni su Ti Amo, Stephanie Marianeschi su Chloe Z, Gianluca Ugori su Lupilancer e Vincenzo Carlino su Apache. Il terzo premio della giornata abbinato a vari riconoscimenti: “Coni Regionale – Coni Provinciale – Camera di Commercio –Trofeo Giovanni Maggiò – Funari Wolkswagen – Caterino Motori – Giordano Nobler” per la categoria C/115 e conclusivo delle gare del mattino, ha visto al primo posto Daniela Gull su Roby Junior e classificati dal secondo al quinto posto Marina Benusiglio su Zurana della Caldana, Irene Nigi su Heather Ruby, Vincenzo Polverino su Tedelisu e Alessia Ovaiolo su impulso della Ficora. Nel pomeriggio le gare sono riprese con la assegnazione del penultimo premio del concorso ippico internazionale casertano, riservato alla categoria C/130, e sponsorizzato da “Amministrazione Provinciale Caserta - Questore di Caserta – Fineco – Tarì- Bluduemila- Imp.El. Sistemi di Sicurezza”. Il premio ha visto prevalere la classe e la tecnica del cavaliere colombiano Andres Penalosa che si è classificato primo con il cavallo Gladstone e secondo con Somana M. Al terzo posto Antonio Alfonso su Golden Eye B, al quarto Gianluca Macchiarella su Itou d’Amour, quinto posto per Paolo Garofalo su Dic Dik e sesto per Toto Naldi su Avenir. I premi sono stati assegnati al termine di ogni competizione, con il cerimoniale curato dal col. Giuliano Petrungaro presidente dell’associazione “G.Maggiò” che ha organizzato il concorso ippico internazionale, unitamente allo speaker ufficiale della manifestazione, l’ufficiale di gara Nino De Vivo ed alle leggiadre Erika Petrungaro e Rosa Mataluna. Numerosissime le presenze ieri al villaggio ospitalità dove sono stati esposti prodotti tipici del casertano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento