Ippico: 6 cavalli al barrage per saltare ultimo ostacolo

Caserta - Si conclude oggi pomeriggio la cinquantesima edizione del Concorso Ippico Internazionale “Coppa d'Oro-Città di Caserta” svoltasi nel parco della reggia.Oggi fra i vari premi del programma, è in palio la mitica “Coppa d’Oro-Città di...

Si conclude oggi pomeriggio la cinquantesima edizione del Concorso Ippico Internazionale “Coppa d'Oro-Città di Caserta” svoltasi nel parco della reggia.Oggi fra i vari premi del programma, è in palio la mitica “Coppa d’Oro-Città di Caserta”, che sarà definitivamente assegnata al vincitore di tre edizioni anche non consecutive.
Ieri si sono disputate le gare valide per assegnare cinque premi. Il primo:”Pro Loco Caserta” a fasi consecutive per cavalli di 6/7 anni, è stato vinto da Vicenzo Carlino su Apache della Banca Popolare di Bari. Secondo posto per Antonio Alfonso su Goz, terza posizione a pari merito per il cavaliere colombiano Andres Penalosa su Brendo, Paolo Garofalo su Quida di Villagana, il cavaliere argentino Walter Cano su Feru del Sinis, Gianluca Ugori su Lupilancer e Nicola Allò su Gerson di Santa Marta. Il secondo premio della giornata “Alicante Alluminio -Aci Caserta”, categoria C/140, ha visto prevalere Antonio Alfonso su Narlinneke, davanti ad Andres Penalosa su Gladstone, terzo posto per Gianluca Ugori su Colesbero de la Torricella, quarta posizione per Sergio Santabarbara su Urano e quinto per Paolo Garofalo su Ombre della Baia. L’ultimo premio della mattinata “Beck’s – Associazione Commercianti – Associazione Albergatori” categoria C/135 mista, ha visto prevalere Vincenzo Carlino su Flaneuse, seguito da Paolo Garofano su Dic Dik, dallo svizzero Clint Salmoni su She Smu, dal colombiano Andreas Penalosa su Somana M e da Paolo Pomponi su Jaguar de Garred. Dopo un’ora di pausa le gare sono riprese nel pomeriggio, il premio “Servizi Investigazioni e Sicurezza – Mi.Ro. Immobiliare” categoria C/115 a tempo ha visto prevalere Vincenzo Polverino su Tedulius, al secondo posto Giuseppe Colella su Hoggar Daudaie, al terzo Giuliano Franchi su Orion S., al quarto Annalisa Miccio su Fuego ed al quinto Vincenzo Polverino su Rambo. Primo classificato fra gli juniores Edoardo Eugenio Scotti su Troubadour of Esbi. Il premio “Gabetti Property Solutions – Cap. Mario Scherillo” cat. C/120, è stato vinto da Aniello Di Palo su Demetria, allievo del maestro Fabrizio De Vivo e tesserato per la scuola di equitazione casertana dell’associazione “G.Maggiò” che ha organizzato la kermesse internazionale che si sta svolgendo nel parco della reggia. Secondo posto per Canterina Spada su Losanna di San Patrignano, terza posizione per Fernando Capocelli su Grappa, compagno della scuderia “G.Maggiò” del vincitore Aniello Di Palo, quarto posto per Vincenzo Carlino su Banca Popolare di Bari e quinto per l’amazzone brasiliana Patricia D’Imperio su Powerlight.L’ultimo premio della giornata, “Nautilus Entertainment Center – Tiro a Segno Nazionale Caserta – Gatta Mangiona”, categoria 6 barriere, con sei partecipanti ammessi al barrage con altezza finale dell’ultimo ostacolo di ben 1,95 metri, ha visto due cavalieri al primo posto a pari merito: Eugenio Grimaldi su Rover M e Paolo De Colle su Timotheus, terzo posto per Guido Grimaldi su Flyng Clover e quarto ex aequo per Sergio Santabarbara su Realwies e Clint Summont su Shesmu.
Tutti i premi sono stati assegnati al termine di ogni competizione, con il cerimoniale curato dal col. Giuliano Petrungaro presidente dell’associazione “G.Maggiò” che ha organizzato il concorso ippico internazionale, unitamente allo speaker ufficiale della manifestazione, l’ufficiale di gara Nino De Vivo ed alle leggiadre Erika Petrungaro e Rosa Mataluna.
Numerosissime le presenze ieri al villaggio ospitalità. Mentre sul campo di gara amazzoni e cavalieri si danno battaglia, al fresco dei gazebo si parla di mozzarelle e prodotti caseari di “Tor Lupara”, delle automobili della concessionaria Funari, delle prestazioni delle moto della concessionaria Kymko di Caserta, delle porcellane e ceramiche de “I Borbone” e dei gioielli di Roberto Giannotti.Oggi sono in programma i premi finali, si parte con il premio “Ina Assitalia, Agenzia generale Caserta – Xelius discoteca mobile” riservato alla categoria C/125, poi seguirà il premio “Divisione Formazione Su Aeronautica Militare Caserta –Panathlon Club Caserta –Follin Ceramiche” per la categoria mista di cavalli di 6/7 anni; poi il numero 14, premio al quale sono abbinati vari riconoscimenti: “Coni Regionale – Coni Provinciale – Camera di Commercio –Trofeo Giovanni Maggiò – Funari Wolkswagen – Caterino Motori – Giordano Nobler” per la categoria C/130. Il penultimo premio riservato alla categoria C/140, gran premio a due manches, è quello vali per la “Coppa d’Oro - Città di Caserta” e anche per la assegnazione dei premi “Prefetto di Caserta – Regione Campania – Presidenza Fise Campania–Gen. G. Carli – Crowne Plaza Caserta –Co.Ge.In.”. L’ultimo premio del concorso è quello riservato alla categoria C/115 a fasi consecutive small tour è abbinato a “Amministrazione Provinciale Caserta - Soprintendente Bani AAS Caserta – Questore di Caserta – Fineco – Tarì- Bluduemila- Imp.El. Sistemi di Sicurezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Il convento delle suore finite sotto indagine diventa proprietà del Comune

Torna su
CasertaNews è in caricamento