Il ruggito di Orvieto, Volalto ko: la promozione si decide in gara-3

Rosanero sconfitte al termine di una partita tiratissima fino al terzo set

Orvieto e Volalto Caserta hanno dato spettacolo in gara-2 (Foto Maurizio Lollini)

La Volalto Caserta non riesce a chiudere la finale e soccombe in casa della Zambelli Orvieto (3-1) al termine di un match tiratissimo fino al terzo set. Per la promozione in A1 sara decisiva gara-3 in programma domenica al Pala Vignola: chi vincerà staccherà il pass per la massima serie.

PRIMO SET. La Zambelli Orvieto parte subito fortissima, e riesce a trovare un buon vantaggio (10-5) che poi si porta fino al termine del parziale. Sì perché se Caserta riesce anche ad accorciare lo svantaggio (12-9), non riesce mai ad agguantare le umbre che prima allungano fino al 19-14 e poi chiudono 25-19 conquistando l’1-0 nel conto dei set.

SECONDO SET. Primo equilibrio fino ai 2 punti di fila di Matuszkova che regala il 5-9 alla Golden Tulip costringe coach Solfarati a chiamare time-out. Al rientro in campo ancora due punti per la Volalto 2.0 e Caserta aumenta il vantaggio fino 5-11. Due errori consecutivi di Decortes e la formazione di patron Nicola Turco si porta sull’8-14. Monster block di Melli e il tabellone dice 12-18. Sull’ace di Orvieto (14-18) coach Nesic chiama time-out. Quando si torna a giocare il murone di Repice rimanda indietro le umbre (14-20). La Zambelli si rifà sotto con l’ace di Decortes (19-22) e Nesic si gioca il secondo ‘tempo’. Melli regala 4 set point, ne basta uno: Matuszkova con una bomba a 100 km/h chiude 20-25.

TERZO SET. Decortes con un mani e fuori sigla il 4-1. La Golden Tulip conquista il pari a 5. La prima squadra ad arrivare a 10 è quella rosanero con Frigo (9-10). Sempre Frigo, questa volta a muro, porta Caserta sul +2 (9-11). E Solfarati chiama time-out. La Zambelli pareggia i conti e poi si va punto a punto con le due squadre che lottano su ogni pallone, senza mai abbassare la guardia. Sul finale ecco che Orvieto inizia a difendere tutto conquistando 2 set point quando Matuszkova spara out. Nesic chiama time-out: poi ne viene fuori uno scambio lunghissimo, chiuso out dall’attaccante di Orvieto. D’Odorico manda quindi sulla rete. Si va ai vantaggi. Vince Orvieto: muro di Prandi su Melli ed è 28-26.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

QUARTO SET. D’Odorico sfrutta una ricezione errata di Caserta per piazzare il primo +2 (6-4). Sul successivo attacco out di Cella Orvieto trova il primo mini allungo (7-4). Decortes regala l’8-4 alle sue e coach Nesic chiama time-out. Cella va out e si arriva 9-4. Orvieto riesce addirittura a doppiare le avversarie rosanero (12-6). Caserta torna -5 quando il muro di Frigo porta la contesa sul 15-10. Ma Montani vuole chiudere subito il match: punto direttamente dai 9 metri e tabellone che dice 18-11. Il muro di Decortes chiude praticamente la gara: 22-13. Ed è la stessa Decortes in parallela a permettere alla Zambelli di avere 8 match ball: 24-16. Proprio l’opposto chiude la gara: pipe del 25-17 ed è 3-1. Si va a Gara-3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento