Un soprano casertano protagonista alla Scala

Rosa Feola protagonista de "Il Turco in Italia" di Rossini

Rosa Feola

Un soprano casertano alla Scala di Milano. La sannicolese Rosa Feola sarà Donna Fiorilla nell'adattamento di Roberto Andò de "Il Turco in Italia", l'opera buffa di di Gioacchino Rossini che debutterà al teatro milanese il prossimo 22 febbraio. 

Quello di Fiorilla "è un personaggio per me speciale - sottolinea Feola - anche per il suo carattere partenopeo. Essendo partenopea vedo in lei una vena tragicomica. Fiorilla - spiega il soprano di 36 anni - è brava a trasformare la sua tragedia, cioè la noia del matrimonio, in modo di decidere della sua vita. Esprime tutta la sua libertà sessuale e il suo voler essere sé stessa a tutti i costi senza preoccuparsi delle conseguenze anche se alla fine subisce perché è costretta alla fine a tornare con il marito. Musicalmente sento leggerezza nell'esprimere le sue emozioni fino alla drammaticità finale. Sarà una Fiorilla molto colorata anche con i costumi, che esprimeranno tutta l'eleganza e la spontaneità del personaggio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Estremamente originale e moderno, il 'Turco' intrinseca differenti livelli, tra tradimenti e giochi di passioni, come l'intreccio amoroso che ruota intorno a Fiorilla (moglie di Geronio desiderata da Selim e Nariciso) e il ruolo del 'burattinaio' del poeta Prosdocimo, in cerca di un soggetto interessante per un'opera comica ("Ho da far un dramma buffo / e non trovo l'argomento"). Situazioni e scene che si rincorrono in un gioco continuo tra ironia e melanconia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento