"Aiutateci a trovare Poldo". Pappagallo scappato, i proprietari offrono ricompensa

E' in giro per Caserta da lunedì scorso. "E' stremato, rischia di morire"

Il pappagallo Poldo

“Aiutatemi a trovare Poldo”. E’ l’appello lanciato dal proprietario di un pappagallo cenerino (una specie protetta) scappato dalla casa dove abitava a Caserta lunedì scorso. Pare che giovedì 15 novembre, l’animale sia stato visto dalle parti di Sala, in via Monticello, dove una ragazza lo ha anche ripreso con un video postato sui social network per cercare il suo padrone. Purtroppo il pappagallo è scappato pochi secondi prima dell’arrivo del proprietario, a causa dell’entrata in funzione dell’allarme di un appartamento. “Atterra sui balconi agli ultimi piani e cerca di entrare dalle finestre illuminate perché è stremato - affermano i proprietari preoccupati “perché dal video si vede che è malandato, soffre la fame e il freddo e cerca aiuto. Se dovesse capitare sul vostro balcone o sentire qualcosa o lo vedete ovunque sia, chiamate subito allo 3208266005 o 3895876343”, Gli stessi proprietari hanno promesso una “generosa ricompensa a chiunque saprà aiutarci”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento