Aurora Leone ironizza sulla 'sua' Caserta: "Avvistati i delfini nella vasca della Reggia..."

Il messaggio dell'attrice comica ai cittadini casertani per l'emergenza coronavirus

L'attrice casertana Aurora Leone

"Io resto a casa" è ormai diventato un obbligo più che un invito, l'unico antidoto per sconfeggere questo 'maledetto' coronavirus. Molti sono gli artisti italiani che in questi giorni, con i loro messaggi, ce lo stanno ricordando. Questa volta a farlo è stata l'attrice comica casertana Aurora Leone dei The Jackal (il gruppo di comici napoletani che ha avuto successo su YouTube e Facebook) ed ex concorrente al talent show "Italia's Got Talent".

La 20enne casertana ha voluto mandare un messaggio alla sua città e lo ha fatto nel suo inconfondibile stile allegro, ironico e denso di ottimismo. “Ciao Caserta, ciao casertani, ci tenevo a salutarvi - ha esordito - Ci tenevo innanzitutto a ringraziare tutte le persone che stanno lavorando per noi in questo momento".

"Per me come penso per tutti noi casertani è davvero difficile in questo momento immaginare una città vuota, una città senza le persone, senza il contatto - ha affermato Aurora Leone nel video messaggio - Però pensiamo anche in questa tragedia i lati positivi, pensiamo all’ambiente: già so che sono stati avvistati i primi delfini nella vasca dei cigni della Reggia e i primi maialini neri casertani in libertà a corso Trieste. Io resto a casa, restateci anche voi in modo tale che poi possiamo tornare a riabbracciarci più forte di prima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento