Bartolomeo Giuliano al fianco dello storico chitarrista dei Pooh

Il 32enne è il sound engineer del tour invernale di Dodi Battaglia

Dodi Battaglia e Bartolomeo Giuliano

Il 32enne marcianisano d'adozione Bartolomeo Giuliano (B-Art) è il sound engineer del tour 'Perle - Mondi senza età' di Dodi Battaglia, il cantante, compositore e chitarrista dei Pooh. Il tour invernale, legato al terzo album di Battaglia, è partito lo scorso 21 novembre da Campodarsego e toccherà le maggiori italiane fino a marzo 2020 (Bologna, Foligno, Roma, Lecce, Venaria Reale, Napoli, Brescia, Milano e Verona).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bartolomeo Giuliano, nasce a Napoli nel 1987, in arte B-Art. Vive e lavora da sempre a Marcianise in provincia di Caserta. Si approccia a 12 anni alla musica elettronica grazie alle apparecchiature che il fratello maggiore Antonio (deejay e producer noto oggi come Must Rush), lasciava in cameretta. Bartolomeo inizia il suo percorso musicale suonando il basso in diverse formazioni come turnista. Dall'età di 18 anni si dedica anche all'attività di live sound engineer in giro per l'Italia, mentre dà vita al suo Hopeland Studio. Lo studio di registrazione e produzione è il luogo dell'anima dove lavora come producer e songwriter per diversi artisti della scena campana e non solo. Ha collaborato con Clementino, Eugenio Bennato, Frenk, Cut-Lo, Giada Crisci, Superbia, Le Fasi, Vale Lambo e tanti altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento