‘Educazione alla legalità’, il magistrato Camerlengo ospite dell’incontro con gli studenti

Terzo incontro del progetto promosso dall’amministrazione Mirra all’aulario

Si è svolto questa mattina il terzo incontro nell’ambito del progetto “Educazione alla Legalità” organizzato dall’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere, guidata dal sindaco Antonio Mirra, per affrontare con i giovani cittadini di domani il tema delle dipendenze giovanili.

L’appuntamento odierno fa seguito al protocollo di intesa stipulato nel luglio 2017  tra il Comune di Santa Maria Capua Vetere quale ente promotore e la Curia Arcivescovile di Capua, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la Procura della Repubblica, la Sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati, l’Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, il Centro di Giustizia minorile, la Questura di Caserta con il commissariato della Polizia di Stato, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e tutte le dirigenze degli istituti scolastici comprensivi e superiori della città. Per la nuova annualità il protocollo è stato esteso all’Ordine dei Commercialisti di Caserta e al Dipartimento Dipendenze dell’Asl di Caserta ed è inoltre prevista la presenza del Responsabile delle iniziative culturali del Comune Enzo Oliviero che fornirà significativi contributi storici relativi alla nostra città da trasmettere agli alunni che verranno incontrati di volta in volta.

All’incontro di questa mattina, che si è svolto presso l’Aulario di via Perla, hanno partecipato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Principe di Piemonte”. Al tavolo dei relatori, accanto al dottor Oscar Bobbio quale consulente alla Legalità, alla consigliera Edda De Iasio e all’avvocato Giuseppe Simeone dell’Ufficio PSL dell’Arcidiocesi di Capua, c’erano anche il Sostituto Procuratore della Repubblica Nicola Camerlengo, il professor Luigi Ferraro del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il dottor Giovanni Di Martino del Dipartimento Dipendenze dell’Asl Caserta, Ferdinando Cappabianca dell’Ordine dei Commercialisti e Giuseppe Mele della Polizia stradale di Caserta. Il contributo culturale, ad opera di Enzo Oliviero, ha avuto come argomento il Museo Civico di Santa Maria Capua Vetere.

I prossimi cinque incontri sono previsti con gli alunni dell’I.C. “Montalcini” (27 febbraio), dell’Isiss “Amaldi-Nevio” (12 marzo), dell’I.C. “Gallozzi” (18 marzo), dell’Istituto “Leonardo Da Vinci” (26 marzo) e dell’I.C. “Uccella” (28 marzo).

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Via libera ai tutor, partono le multe per gli automobilisti

  • Chiude all'improvviso noto ristorante della Movida

  • Schianto al passaggio a livello, ferito noto artista | FOTO

  • La 14enne accusa: "Mi hanno costretta ad andare da don Michele"

  • Colpo nella gioielleria del centro commerciale, ladri in fuga col bottino

Torna su
CasertaNews è in caricamento