I disagi del Pronto soccorso arrivano in Regione

Gianpiero Zinzi fa ‘sue’ le segnalazioni dei lettori di CasertaNews e chiede chiarimenti al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il consigliere regionale Zinzi e la porta del Pronto soccorso dell'ospedale di Caserta

La politica è fatta (o almeno dovrebbe esserlo) di attenzione al territorio. Ed in tale ottica apprezziamo l’attenzione che il consigliere regionale di Caserta Gianpiero Zinzi ha avuto per i tanti pazienti ed accompagnatori che da mesi segnalano attraverso CasertaNews una problematica che affligge il Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

Perché quella porta di ingresso rotta rappresenta, come abbiamo segnalato nell’ultimo articolo pubblicato la scorsa settimana, il simbolo di una sanità poco attenta a quelli che sono i disagi e le difficoltà che i pazienti ed i loro familiari sono costretti ad affrontare quando si recano (in un momento in cui c’è già una problematica fisica e psicologica) in ospedale a Caserta.

Zinzi ha colto questo problema ed ha deciso di chiedere lumi direttamente al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca con una interrogazione scritta, dove sottolinea un dato lampante: “La riparazione di una porta non può rappresentare un problema per nessun Pronto Soccorso, particolarmente per quello a servizio dell'Ospedale di un capoluogo di Provincia”. Già non dovrebbe essere un problema per nessun Pronto soccorso. Ma, purtroppo, lo è a Caserta. Speriamo solo che il problema venga affrontato in tempi brevissimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Il convento delle suore finite sotto indagine diventa proprietà del Comune

Torna su
CasertaNews è in caricamento