Il medico Santoro in Francia per la scleromousse ecoguidata

L'angiologo: "E’ un trattamento innovativo, sicuro, efficace e per nulla invasivo"

Mario Santoro

Dopo la Harvard University e la presentazione a Chicago di una tecnica innovativa per il trattamento delle ulcere, è la volta di Parigi. Mario Santoro, medico angiologo casertano, con studio a Caserta e Piedimonte Matese, vola in Francia per il perfezionamento di un trattamento scleroterapico all’avanguardia. Si tratta della scleromousse ecoguidata della vena safena. Una tecnica, quest’ultima, che consiste nell’iniettare all’interno della vena un farmaco sclerosante in forma di schiuma compatta e che si presenta per nulla invasiva. La scleromousse ecoguidata non richiede intervento chirurgico, né ricovero ospedaliero e non necessita di convalescenza. Sul punto, il dottore Santoro evidenzia gli importanti risultati di questa tecnica all’avanguardia: “E’ un trattamento non solo innovativo ma sopratutto sicuro, efficace e per nulla invasivo in quanto, eseguito direttamente in ambulatorio e senza anestesia alcuna, consente al paziente il ritorno pressoché immediato alle normali abitudini di vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Il convento delle suore finite sotto indagine diventa proprietà del Comune

Torna su
CasertaNews è in caricamento