Le mamme in gravidanza del Matese rischiano di restare senza un ospedale dove partorire

Il punto nascita dell'ospedale rischia di essere cancellato: vertice al Ministero

“Giovedì ci sarà una riunione al Ministero della Salute con i rappresentanti della Regione per verificare la possibilità della deroga alla chiusura di alcuni punti nascita in Campania, incluso quello dell’ospedale di Piedimonte Matese”. A darne notizia è la dottoressa Maria Erminia Bottiglieri, presidente dell’Ordine provinciale dei medici - chirurghi e degli odontoiatri di Caserta e referente dell’Area Strategica Professione della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici (FNOMCeO).

La presidente Bottiglieri aggiunge: “A mio avviso, i criteri che stabiliscono se mantenere o no l’apertura dei punti nascita vanno rivisti per le zone disagiate, non solo escludendoli dalla chiusura, ma ristrutturando e riorganizzando i reparti di ostetricia in tali presidi, in modo da garantire la sicurezza delle partorienti”. Quindi, conclude: “Sono donna e mamma e l’appello per i punti nascita lo rivolgo in particolare al ministro Grillo che recentemente ha partorito”.

Sulla delicata vicenda del punto nascita di Piedimonte Matese, si è mossa anche la Regione Campania. Per martedì mattina, alle ore 12,30 il presidente della commissione Sanità Stefano Graziano ha convocato una riunione per affrontare la vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento