• Versione stampabile
  • inoltra notizia
  •  
  •  
  • Segnala su Facebook
  • Segnala su Wikio
  • Segnala su OkNotizie
  • Segnala su Technorati
  • Salva su Google Bookmarks
  • Aggiungi a My Yahoo!
  • Proponi su del.icio.us

Emozioni di luce: un Natale nel barocco sannita

Venerdì 4 Dicembre 2009
EVENTI | Guardia Sanframondi
- Emozioni di luce: un Natale nel barocco sannita" è l'evento finanziato dalla Regione Campania, con il cofinaziamento dei Comuni che hanno costituito l'Associazione dei Comuni del Titerno e la sponsorizzazione della CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato. L'insieme di eventi che prenderanno luce dal 19 dicembre 2009 al 6 gennaio 2010 sul territorio dei Comuni partners di progetto, propone al turista un quadro organico di manifestazioni con tema dominante il Barocco, in cui si vuole cogliere il senso pieno del Natale come momento di incontro, gioia e riflessione. Si parte dall'alto della composizione della musica classica o gospel, per planare verso la fanciullezza dei giochi di strada e dei bambini. Il Natale della festa è quello dei bambini e della riunione familiare che si realizza visitando presepi, oppure, ancora, meravigliandosi insieme con lo spettacolo di fontane danzanti nella notte dell'epifania. E, mentre i bambini sono avvicinati dai tipici personaggi della tradizione natalizia, gli adulti possono osservare gli artigiani all'opera e degustare prodotti dell'enogastronomia locale. Tutto ciò in uno scenario particolare, fatto di suggestivi centri storici e antichi castelli. A seguire il programma Comune per Comune tema dell'evento.

SAN LORENZELLO 19/20 dicembre : "Sinfonie Natalizie" L'evento "clou" della manifestazione prevede un Concerto di Musica Classica Barocca, a cura dell'Accademia Internazionale di Musica e Spettacolo "La Crisalide". Farà da cornice al Concerto una "edizione speciale" del "Mercantico", consolidato appuntamento del Comune di San Lorenzello con l'antiquariato, che vedrà privilegiate scenograficamente, in quest'occasione, le tematiche natalizie in stile Barocco. I prodotti tipici di San Lorenzello saranno esposti nel Centro di Valorizzazione della Ceramica, ubicato all'ingresso del Paese.Le luminarie ricalcheranno le scenografie tipiche del XVII° secolo, con fantasmagorici giochi di luce che riproporranno le suggestive atmosfere degli sfarzi barocchi.Saldando, con spirito assolutamente gioioso, tradizioni di epoche diverse, anche Babbo Natale offrirà i propri doni su vassoi di ceramica laurentina, realizzati con le raffigurazioni del periodo Barocco.
Le composizioni musicali dell'Epopea Barocca saranno diffuse, per tutto l'arco della giornata, nell'area urbana del paese, grazie ad un raffinato impianto di Filodiffusione.

CUSANO MUTRI 20 dicembre/06 gennaio: "Luci verticali: il solstizio di inverno"
Un'affascinante viaggio tra le stelle più belle dell'anno e le sagome delle magnifiche costellazioni invernali. Miti e leggende antiche riemergeranno nel cielo urbano con i loro astri sgargianti, da ammirare ad occhio nudo e al telescopio, a caccia di stelle, nebulose e galassie. Un'esplorazione del paesaggio celeste, tra antico e moderno, forme e colori inaspettati, che rivela la bellezza e l'incanto intramontabili dell'Universo. Nel centro storico di Cusano Mutri grandi fuochi ad illuminare la notte, candele, percussioni e falò attorno a cui festeggiare con musica e danze, per incoraggiare l'avvento della luce, la nuova nascita del giorno ed il sole novello nella sua ascesa.
E inoltre lanterne in grado di trasformare il cielo della notte in uno scenario unico ed emozionante. Uno spettacolo realizzato attraverso lo stesso pubblico che partecipa attivamente.

GUARDIA SANFRAMONDI 22 dicembre/06 gennaio : "Presepe barocco: un progetto di luce"
L'evento prevede il coinvolgimento dell'intero centro storico del comune di Guardia Sanframondi, che, per l'occasione, presenta un percorso addobbato a festa ed illuminato da lampade multicolori, che danno un ulteriore tocco di magia alla suggestiva atmosfera da fiaba che da sempre caratterizza il "cuore" antico di Guardia Sanframondi. La mostra di presepi artigianali, allestita all'interno di cantine lungo le strade del centro storico, durerà per tutto il periodo natalizio. Essa avrà come tema dominante "L'interpretazione della Natività attraverso il concetto di "luce" nel periodo Barocco". Pertanto, più di venti Maestri Presepiali dovranno sforzarsi di individuare percorsi creativi ed intepretativi legati al gusto, all'estrosità e alla fantasia delle manifestazioni artistiche del barocco con una particolare attenzione al concetto di luce. Al fine di rendere l'evento più coinvolgente saranno istituiti il premio della critica e il premio del pubblico. La piazza in scena: in contemporanea cortili, piazze e strade si animeranno con la presenza di artisti di varie discipline dalla musica, alla danza, alle acrobazie degli artisti di strada. E' prevista la presenza di botteghe artigiane e produzione dal vivo di opere dell' artigianato artistico con tema dominante "L'interpretazione della Natività attraverso il concetto di "luce" nel periodo Barocco". Non mancheranno degustazioni di piatti tipici accompagnati da vini locali di qualità
La sera del 6 gennaio, poi, presso il Castello Normanno la compagnia "Arti e Configurazioni", presenteranno una performance teatrale di suoni e luci

CERRETO SANNITA - 23/30 dicembre "Il Tempo e la memoria: la città di Luce"
L'evento, che coinvolgerà il centro storico di Cerreto Sannita, vuole "mostrare" l'invisibile: far emergere la memoria del passato in forma di luce, sovrapponendo una storia virtuale a quella reale e trasformando le piazze in enormi e spettacolari contenitori d'arte.
Sulla scia della memoria, si muove anche il sottofondo musicale e in particolare il concerto di Pietro Quirino & Quartetto Calace che esplorando la tradizione musicale napoletana ripropone brani di De Simone, Viviani e S. Alfonso Maria de'Liguori.
Non mancheranno: la presenza della Ceramica artistica con la realizzazione di opere artistiche in ceramica a cura dei ceramisti locali e botteghe aperte, e le Degustazioni di cioccolata e dolci tipici, gli spettacoli itinerante di attori, canzoni e pupazzi: "Santa Claus e la Strega Mangiafritelle" a cura della Compagnia degli Sbuffi FAICCHIO 23 dicembre "Fiori di luce: Concerto per fuochi di artificio" L'evento prevede l'animazione del centro storico, e in particolare del borgo Fontavecchia, con danzatori, acrobati, artisti di strada e scenografie barocche. Le vie si trasformeranno in un "villaggio di festa" dove le luci disegnano i contorni degli angoli più belli e le decorazioni natalizie vestono a festa la città. All'interno di cantine e frantoi, dove il tempo sembra essersi fermato a metà '700, saranno allestiti "originali" presepi, e al termine della serata, nella migliore tradizione barocca, concerto di natale. Il palato sarà catturato dai sapori della gastronomia natalizia e Vin Brulè in Cantine & Frantoi. Non poteva mancare il tradizionale "Concerto di Natale" coro con repertorio di brani polifonici natalizi.

SAN LUPO 30 dicembre/02 gennaio: "La notte Incantata: percorsi nel mondo delle fiabe"
Tra i sapori ed i colori dell'inverno un viaggio alla scoperta delle fiabe e leggende antiche nella suggestiva cornice del comune di San Lupo
Colori, luci, suoni, colpi di scena accompagnano i personaggi delle fiabe nati dalla fantasia di C.Perrault che per l'occasione prendono vita e coinvolgono i bambini nelle loro avventure, trasformando il centro storico in uno spettacolare regno fiabesco nel quale ogni singola via assume un nome e una dimensione diversa. Lasciarsi tentare è d'obbligo dalla degustazione di dolci tipici locali a base di castagne (focaccette, birra e dolci),formaggi e salumi locali. Anche a S. Lupo Immancabile Concerto di musiche polifoniche natalizie magistralmente eseguite da quartetto di musiche barocche

CASTELVENERE 05 gennaio: - Storie tra raggi di luce - L'evento propone l'abbinamento principale che la storia della musica e quella della gastronomia conoscano: l'eterno connubio tra Bacco e le sette note. Il vino, infatti, ha molte analogie con la musica: è un segno d'artista, racconta storie. E' capace di consolare, unire, rallegrare. Migliora gli umori e accende la fantasia. Porta in superficie un mondo segreto, spesso intimo. Tra le botti e all'interno degli ampi corridoi delle cantine tufacee nel centro storico di Castelvenere, verranno allestiti i palchi dove si esibiranno formazioni di musica da camera. Particolare spazio sarà dato ad un illustre personaggio di Castelvenere, Don Giovanni Salvatore, musicista del Seicento che ebbe grande fama nel ricco panorama culturale della Napoli Barocca e che insieme a Francesco Provenzale ha fondato le scuole musicali che si sono poi fuse dando vita al Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella.
Da non perdere la performance Teatrale CAZACU'S con il FUOCO.
Data l'articolazione del progetto, si è trattato di una scommessa non facile ma tutti ci auguriamo che possa raccogliere il consenso dei turisti e, al tempo stesso, costituire la premessa di nuove collaborazioni tra enti.
Fonte : comunicato stampa
  • Versione stampabile
  • inoltra notizia
  •  
  •  
  • Segnala su Facebook
  • Segnala su Wikio
  • Segnala su OkNotizie
  • Segnala su Technorati
  • Salva su Google Bookmarks
  • Aggiungi a My Yahoo!
  • Proponi su del.icio.us
PUBBLICITÀ
Notizie Correlate
04/12/09
04/12/09
03/12/09
03/12/09
03/12/09
Notizie dalla stessa Città
22/10/09
14/10/09
10/10/09
09/10/09
28/08/08
©CasertaNews è prodotto da
Wood & Stein
tutti i diritti riservati - registrato presso il
Tribunale di S.Maria C.V. P.Iva 02601600618