48 ore per definire il futuro di Velardi. Ma la partita a scacchi col Pd non è finita

Convocato il Consiglio: c'è la Tari, la Iuc della discordia potrebbe essere aggiunta nelle prossime ore. E lì si definirà lo scontro coi consiglieri comunali dissidenti

Il sindaco Antonello Velardi

Quarantotto ore ancora e si conoscerà la verità sul futuro dell’amministrazione comunale di Marcianise. Nel corso della riunione dei capigruppo convocata per oggi dal presidente del consiglio comunale Antimo Rondello, è stata fissata per giovedì la seduta che potrebbe segnare (in un modo o nell’altro) l’esperienza amministrativa di Antonello Velardi alla guida del Comune di Marcianise.

All’ordine del giorno è stata inserita, tra l’altro, la delibera relativa alle tariffe della Tari e potrebbe essere aggiunta anche quella della Iuc, vero pomo della discordia tra Velardi ed i consiglieri comunali del Pd. Il condizionale è d’obbligo visto che la delibera non risulta al momento all’ordine del giorno, ma c’è un tam tam di telefonate in atto in cui si parla della possibilità di metterla in discussione giovedì sera per la votazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E qui si capirà se Velardi andrà avanti o dovrà porre fine alla sua esperienza amministrativa. Se, cioè, la delibera sulla Iuc arriverà in consiglio comunale con l’aumento che era stato prospettato già due mesi fa o saranno accolte le richieste dei consiglieri comunali Pd che avevano chiesto di revocare l’aumento e tagliare i super consulenti esterni. Un consiglio comunale al quale si arriverà dopo giorni tesissimi, con riunioni ed incontri che si sono susseguiti per cercare di arrivare ad un punto di incontro che evitasse il voto contrario del Pd agli allegati al bilancio di previsione, che farebbe da anticamera allo scioglimento dell’amministrazione comunale. E che porterebbe Marcianise nuovamente al commissariamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento