ELEZIONI AL VELENO Anche Sagliocco scrive a prefetto e questore

La replica all'esposto di Apicella: "Ho visto partecipare anche personaggi che per il loro trascorso sarebbe stato meglio mantenere lontani dal territorio"

Andrea Sagliocco e Paolo Bottigliero

Non si è fatta attendere la risposta di Andrea Sagliocco, candidato sindaco che domenica si contenderà il ballottaggio, all’esposto al prefetto ed al questore di Caserta del rivale Michele Apicella che aveva chiesto maggiori controlli fuori ai seggi per domenica, lamentando che, in occasione del primo turno, ci sarebbe stata una grande presenza dei candidati davanti alle sezioni.

“Apprendo - scrive Sagliocco - da alcuni quotidiani on line, che rappresentanti facenti parte di schieramenti politici opposti lamentano la prassi di alcuni candidati e/o familiari di candidati alla carica di Sindaco o consigliere di presidiare i seggi elettorali, condizionando, in tal modo, il diritto al voto. Apprendo, altresì, che i suddetti candidati si sarebbero accompagnati da “personalità note alle forze dell’ordine”. Mi preme innanzitutto evidenziare che appare alquanto singolare che soggetti che oggi lamentano tale incresciosa situazione sono gli stessi che hanno posto in essere, nei pressi dei seggi elettorali ma anche altrove, continue pressioni psicologiche in danno degli elettori”.

Ed aggiunge: “Tra l’altro, è ormai noto che proprio durante lo svolgimento del primo turno delle elezioni amministrative un candidato Sindaco ed un proprio stretto congiunto venivano, continuamente, allontanati dalle forze dell’ordine dai seggi elettorali ed in un caso anche accompagnati presso la sede della stazione dei Carabinieri. D’altronde, la prassi posta in essere da qualche personaggio noto alle forze dell’ordine di denunciare situazioni nel mentre pone in essere le stesse è ormai nota sia agli organi competenti che ai cittadini di Trentola Ducenta”.

La chiosa della lettera riguarda l’accordo con Paolo Bottigliero e Luigi Perfetto: “Per quanto riguarda, invece, presunti incontri che si sarebbero svolti tra i candidati alla carica di Sindaco e gli altri esponenti politici in sede di ballottaggio, nel precisare che la legge elettorale riconosce ai diversi schieramenti, al secondo turno, la facoltà di procedere, eventualmente, all’apparentamento, auspico che gli organi competenti verifichino la regolarità di quanto artatamente alcuni personaggi cercano di infangare. Concludo con l’auspicio di poter assistere, almeno nella fase finale, ad una competizione elettorale che sino ad oggi ha visto partecipare anche personaggi che per il loro trascorso sarebbe stato meglio mantenere lontani dal territorio”.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento