Città di Idee prova a ricucire lo strappo con 2 consiglieri

Reitano chiama Tagliafierro e Russo: "Disponibili a collaborare"

I consiglieri Russo, Tagliafierro e Cortese

“Le nuove evoluzioni del gruppo consiliare Maddaloni è Green, dimostrano come le nostre scelte abbiano avuto un fondamento concreto e non di opportunismo". Esordisce cosi il consigliere comunale di Città di Idee Domenico Reitano sulla divisione avvenuta tra Bruno Cortese e gli altri due consiglieri comunali.

“A Michele Russo e Imperia Tagliafierro, a nome di Città di Idee e di Maddaloni Positiva, esprimo la nostra vicinanza perché hanno accertato l’errore commesso nell’individuazione di una figura che pensavamo fosse eccellenza ed invece si è distinta per altro. Chi si presenta agli elettori verrà sempre giudicato sui fatti, questo è ovvio per tutti, ma ci sono diverse modalità per operare. Abbiamo sempre dichiarato di essere disponibili a valutare le proposte del Sindaco, questo non significa che siamo la stampella di nessuno, anzi è la prova evidente dell’interesse unanime di risollevare le sorti di Maddaloni. Il nostro auspicio è di ritrovare un confronto con i due consiglieri comunali, già protagonisti di altri percorsi comuni, per formare un fronte ampio di opposizione che possa consentire un lavoro proficuo senza avere zavorre al seguito”.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

Torna su
CasertaNews è in caricamento