Strappo della Lega, la giunta Petrella nasce monca

Ufficializzati quattro nomi: c'è anche il candidato sindaco sconfitto. Manca il nome salviniano

Il sindaco Luigi Petrella

Dopo San Felice a Cancello anche a Castel Volturno arriva lo strappo della Lega sulla scelta degli assessori. Il sindaco Luigi Petrella ha ufficializzato quattro nomi della nuova giunta, che nasce monca proprio per l'assenza dell'assessore della Lega. 

Nella squadra del sindaco ci saranno Maria Elena Conte (di Mondragone) in quota al gruppo Litorale Domizio; Stefano Tomasi e Nunzia Puocci di Forza Italia; e l'ex candidato sindaco Giovanni Parente che, dopo la sconfitta al primo turno, ha chiuso l'accordo al ballottaggio con Petrella che lo ha poi indicato in giunta. Manca, come detto, il nome della Lega. Il Partito di Matteo Salvini aveva indicato l'avvocato Cristina D'Ausilio (consigliere comunale eletto) ma il sindaco ha chiesto un nome esterno al consiglio comunale. 

Qui si è consumata la rottura visto che la Lega ha posto il problema di Parente, eletto in consiglio comunale e poi indicato in giunta, mentre alla loro eletta non è stata data l'opportunità di entrare a far parte della squadra. Nelle prossime ore si cercherà di ricucire lo strappo in vista del primo consiglio comunale. Dove dovrebbe arrivare anche l'elezione a presidente di Pasquale Marrandino di Fratelli d'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento