Mennella in Forza Italia. Il medico fu escluso dalla candidatura nei 5 Stelle dopo una denuncia social

Fu ‘accusato’ di gestire più account della piattaforma Rousseau da una ex collaboratrice

Il medico Francesco Mennella

Il medico Francesco Mennella ha deciso: addio al Movimento 5 Stelle e passaggio in Forza Italia, con tanto di incarico ricevuto direttamente dal commissario provinciale del partito a Caserta Giorgio Magliocca. Mennella, infatti, è il nuovo responsabile delle Politiche scolastiche e culturali di Forza Italia in Terra di Lavoro. Il medico in servizio all’ospedale di Maddaloni, dunque, chiude definitivamente la sua esperienza nel Movimento creato da Beppe Grillo del quale era stato tra i primi attivisti tra Marcianise (dove si era candidato anche alle amministrative) e Maddaloni.

Mennella era arrivato, per ben due volte, alla candidatura col Movimento 5 Stelle, ma in altrettanti occasioni era stati escluso dalle liste. La prima volta capitò alle elezioni regionali del 2015, quando gli fu contestato di aver trasferito la sua residenza da Marcianise alla provincia di Napoli. La seconda pochi mesi fa, quando dopo aver superato il primo turno delle europarlamentarie dei 5 Stelle, fu ‘denunciato’ pubblicamente sui social da una ragazza che aveva lavorato per lui in quanto, stando a quanto segnalato anche allo Staff del Movimento che decide sulle candidature,  era in possesso di diversi account di diverse persone abilitate per votare ma che in realtà sarebbero state gestite direttamente dal medico.

“Non vi nascondo la perplessità di qualche amico per questa mia scelta di campo - ha affermato Mennella - il mio impegno con una forza politica tradizionale, ad alcuni di voi potrebbe far storcere il naso. Vi chiedo di giudicare serenamente, senza cedere alla facile tentazione del pregiudizio tout court. A voi, come a loro, intendo raccontare, col cuore in mano, l’esperienza, prima ancora di vita, che infine mi ha convito ad abbracciare questa nuova sfida. Ho incontrato Giorgio Magliocca per la prima volta circa un mese fa, rispondendo ad un suo accorato invito: in seguito ci siamo intrattenuti in lunghe chiacchierate amichevoli, da cui sempre trasparivano tutta la sua umanità e la sua competenza politica: una storia di impegno fattivo, il desiderio mai sopito di realizzare qualcosa di concreto per la nostra società; si è stabilito da subito un feeling (chi mi conosce bene sa che mi lascio trasportare dalle sensazioni ) ed un rapporto di affettuosa amicizia. Giorgio ha infine vinto le mie reticenze, raccontandomi, con un trasporto ed un afflato sincero che di rado ho ravvisato negli uomini politici incontrati sul mio cammino, del suo impegno nella provincia di Caserta per un reale rinnovamento di Forza Italia. Un rinnovamento che non possa prescindere dal coinvolgimento di persone perbene che abbiano realmente a cuore le sorti della Nostra Terra. Ecco perché ho deciso di abbracciare questo nuovo progetto, di stargli a fianco. I partiti, come i movimenti, si trasformano con il trascorrere del tempo e si adattano ai cambiamenti; i riscontri, positivi o negativi, dipendono dalle persone che con la propria partecipazione ne determinano l’evoluzione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento