Pressing sul sindaco per azzerare la giunta dopo il flop elettorale

Lunedì vertice di maggioranza. Antonello Velardi non vuole toccare la squadra, ma ora in maggioranza c'è chi chiede spazio. A partire dal Partito democratico

Il sindaco di Marcianise Antonello Velardi e Matteo Renzi

Una scommessa che, per ora, non sta portando i risultati sperati. Oppure anche un tentativo di sfruttare un momento di debolezza per tentare di far ritornare la ‘politica’ protagonista a Marcianise. Si muove attorno a questi due binari (che sembrano paralleli ma che in realtà potrebbero essere intrecciarsi in un qualunque istante) la strada che porta al redde rationem all’interno della maggioranza comunale capeggiata dal sindaco Antonello Velardi.

Tensioni col Pd

Il documento del Pd ha certificato che nel centrosinistra di governo c’è un problema (forse anche più di uno) ed ha ufficializzato i malumori che sono apparsi chiari già dal 5 marzo mattina. Perché il sindaco ha provato a giocarsi la carta della sua fedelissima vice sindaca Angela Letizia alla candidatura per il Parlamento ma ha fallito. Non per la sconfitta, ma perché il risultato è stato ben peggiore a Marcianise rispetto a quanto raccolto dai democratico nel resto del collegio, della provincia e della regione Campania. Allora c’è bisogno di un cambiamento, “nei metodi e nell’azione” come ha certificato il documento del Pd di Marcianise. Un chiaro messaggio al sindaco che, fin dal suo insediamento, ha deciso la squadra e l’azione di governo. Ma ora, dopo il fallimento elettorale, gli si chiede di cambiare.

Vertice di maggioranza

Per questo motivo per lunedì sera è convocata una riunione dei responsabili delle liste e dei partiti di maggioranza per affrontare la questione che ha già creato tensioni col sindaco (forse anche per questo ha deciso di chiudere il Diario). Poi potrebbe anche arrivare un documento sottoscritto dai capigruppo per chiedere una rimodulazione della giunta ed un’apertura verso quei movimenti politici che, fino ad oggi, hanno accettato tutte le scelte del sindaco (anche degli assessori) ma che adesso chiedono spazio. Partendo da un azzeramento della squadra di governo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento