Luise lascia la maggioranza, Diana: “Giunta Russo si sta sgretolando”

L'affondo del consigliere di opposizione dopo la dichiarazione di indipendenza di Luise

Cesare Diana e Dimitri Russo

Continua a tenere banco il tema della dichiarazione di indipendenza politica di Antonio Luise a Castel Volturno. Dopo le parole pronunciate dal coordinatore della sezione di Forza Italia di Castel Volturno, Stefano Tommasi, che ha definito l’amministrazione Russo “un vero e proprio disastro”, a pronunciarsi in merito all’accaduto, nella giornata di domenica 12 novembre, è stato il consigliere di opposizione Cesare Diana.

“Questo episodio - si legge nella nota stampa -  è sintomo dell’incapacità, da parte del sindaco Dimitri Russo, sia di amministrare che di tenere insieme la sua stessa maggioranza, quella che ha corso con lui nel periodo di campagna elettorale. Mi sovviene l’immagine delle balle di fieno che rotolano nelle strade delle città del vecchio far west. Un giorno il caro Dimitri si sveglierà con questa visione dinanzi ai suoi occhi”.

“Ormai la sua giunta si sta sgretolando sempre più, giorno dopo giorno. Non possono essere eventi riconducibili, solo ed esclusivamente, all’avvicinarsi dalle prossime elezioni amministrative, lontane nel tempo un anno e mezzo. Piuttosto è un segnale chiaro di cedimento strutturale. Ormai - conclude attaccando Diana - siamo tutti consapevoli che questo primo cittadino non è in grado nemmeno di amministrare un condominio di soli due appartamenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento