Servizio civile ai 'soliti noti', l'opposizione incalza sindaco e dirigenti: "Mostrate gli atti"

L'accusa della minoranza di Barbato dopo la pubblicazione delle graduatorie

Giuseppe Barbato, leader dell'opposizione a Carinaro

L’amministrazione comunale di Carinaro, guidata dal sindaco Annamaria Aprovitola, ha pubblicato le graduatorie per il servizio civile e, ovviamente, non sono mancate le polemiche da parte dell’opposizione. Il rappresentante del gruppo di minoranza ‘Uniti per Cambiare’, Giuseppe Barbato, ha infatti chiesto con una nota protocollata in Municipio, di avere maggiori delucidazioni sui progetti ‘Over and Us’ e ‘Insieme per superare la disabilità’. Visto che sono atti pubblici si possono anche pubblicare i nomi degli idonei: per il progetto ‘Over and Us’ sono stati scelti, in base ad un punteggio derivante dal bando, Nicola Mauro Barbato, Giuseppe Liotto, Carmen Lisbino, Luisa Zampella, Maria Rispo, Maria Menditto, Nicola Barbato e Luca Della Volpe mentre nel progetto ‘Insieme per superare la disabilità’ sono stati scelti Marco Di Monte, Giovanni Schember, Melania Vatiero e Maria Grazia Barbato.

L’opposizione ha chiesto atti e documenti amministrativi come la copia del bando, la copia delle domande di tutti gli ammessi al servizio civile nazionale, la copia delle dichiarazioni di valutazione dei titoli di tutti i partecipanti, la copia delle schede di valutazione delle prove orali, la copia del calendario dei colloqui orari e la copia definitiva di entrambe le graduatorie.

“Ancora una volta purtroppo si vanno a premiare i nipoti, i parenti e i sodali dei dipendenti comunali e degli amministratori di maggioranza – afferma Barbato – ed è per questo che non possiamo non stigmatizzare il metodo usato dall’amministrazione Aprovitola che ha garantito ancora una volta a pochi ‘prescelti’ di avere una possibilità simile. Tutto questo ovviamente a discapito, come una sorta di ‘schiaffo’ a quelle povere famiglie bisognose che pure speravano in questo piccolo sussidio per alleviare le già precarie finanze familiari. Si va di male in peggio. Ma non vogliamo subito pensare male, ci dimostrino cosa hanno fatto in più i vincitori rispetti a coloro che invece sono risultati non idonei”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento