Paolo Gentiloni e Marco Minniti a Caserta per la festa dell'Avanti

L'evento nazionale nel prossimo week end: ecco chi sarà presente nei tre giorni

Marco Minniti e Paolo Gentiloni

A Caserta si torna a respirare aria di politica nazionale. Nel prossimo week end, dal 14 al 16 settembre, è infatti in programma nel Parco Maria Carolina, a pochi metri dalla Reggia di Caserta, la festa nazionale dell’Avanti. E per l’occasione saranno presenti nel Capoluogo di Terra di Lavoro anche esponenti di primo piano della politica nazionale.

Ad aprire la tre giorni sarà il segretario provinciale del Psi Caserta Francesco Brancaccio, che sarà accompagnato dal segretario regionale Psi Marco Riccio, dal direttore dell’Avanti on line Mauro Del Bue, dal consigliere regionale Enzo Maraio e dal sindaco Caserta Carlo Marino. Seguiranno il governatore della Regione Campania Enzo De Luca, con Carmelo Barbagallo (segretario Uil), Arturo Scotto (Liberi e Uguali), Antonello Velardi (sindaco di Marcianise), Luigi Iorio (responsabile Lavoro del Psi). In serata poi ci saranno Marco Minniti (ex ministro dell’Interno) e Gianfranco Schietroma (coordinatore della segreteria Psi) a dialogare sul tema scottante dell’immigrazione, prima dell’appuntamento con l’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ed il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini che saranno intervistati da Federico Fubini, vice direttore del Corriere della Sera.

Sabato pomeriggio, dopo la riunione della segreteria nazionale del Psi, saliranno sul palco, tra gli altri, Bobo Craxi, l’europarlametare Nicola Caputo, il sindaco di Casal di Principe Renato Natale, il collega di Castel Volturno Dimitri Russo, il vice segretario generale del Pse Marije Laffeber, Iban Garcia del Blanco (secretary for future and social movimento of the executive board Psoe). La domenica, invece, in mattinata, saliranno sul palco, tra gli altri Fabrizio Cicchitto, Stefano Caldoro, Pier Ferdinando Casini e Sandro Gozi.

“Siamo felici di aver portato a Caserta la festa nazionale dell’Avanti - afferma il segretario provinciale Francesco Brancaccio - perché in un momento così delicato della storia politica italiana, c’è bisogno di riavvicinare, soprattutto il Sud, ad un modo di fare politica diverso da quella che è la linea tracciata dall’attuale governo. E vorrei manifestare, anche a nome del segretario nazionale Nencini, la nostra vicinanza ad Agostino Morgillo dell’Anpi Caserta che proprio in queste ore è stato raggiunto da una lettera di minacce che rappresenta a pieno il momento storico che stiamo vivendo. Oggi più che mai bisogna puntare sul dialogo e la collaborazione, evitando di accendere i toni. Oggi più che mai c’è bisogno di aprirsi e non di chiudersi. E l’iniziativa di organizzare la festa a Caserta vuole avere proprio questo significato: avvicinarsi ad un territorio che ha bisogno di una politica che pensi al Sud”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sandokan 'litiga' col pentito sull'omicidio di don Peppe Diana

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Reddito di cittadinanza, sospiro di sollievo per 100mila beneficiari

  • Terribile schianto sulla Nola-Villa Literno: due feriti gravi

  • Bollo, sconto del 10% anche a Caserta: ecco come averlo

  • Svolta dopo l'esplosione nella palazzina: sequestrato l'intero impianto di serbatoi Gpl

Torna su
CasertaNews è in caricamento