SPECIALE ELEZIONI EUROPEE 5 Stelle primo partito, sbanca la Lega

Ufficializzati i voti ai partiti nella Circoscrizione Sud

Pina Picierno e Valentino Grant

Il governo gialloverde vince le elezioni europee in provincia di Caserta. Movimento 5 Stelle e Lega conquistano il maggior numero di voti in Terra di Lavoro, superando abbondantemente il 55% dei voti espressi (32,29% per i pentastellati, 23,38% per i seguaci di Matteo Salvini). 

GLI EUROPARLAMENTARI ELETTI

PROVINCIA DI CASERTA (definitivo)

MOVIMENTO 5 STELLE 115.401 32,39
LEGA SALVINI PREMIER 83.322 23,38
PARTITO DEMOCRATICO 60.596 17,01
FORZA ITALIA 56.929 15,98
FRATELLI D'ITALIA 17.723 4,97
+EUROPA - ITALIA IN COMUNE - PDE ITALIA 6.307 1,77
LA SINISTRA 4.344 1,22
EUROPA VERDE 3.842 1,08

Il Partito democratico non riesce a rimanere in linea col dato nazionale: i democrat portano a casa un 17% che serve per non annaspare, ma che sicuramente non può essere considerato un risultato positivo, anche in considerazione del fatto che vi erano ben due europarlamentari casertani uscenti (Nicola Caputo e Pina Picierno). Regge anche Forza Italia, che sfiora il 16%. Numeri in linea anche con quelli regionali e dell’intera Circoscrizione Sud, dove a menar le danze sono sempre i due partiti di governo. 

CIRCOSCRIZIONE SUD (definitivo)

MOVIMENTO 5 STELLE 1.597.982 29,16
LEGA SALVINI PREMIER 1.285.329 23,46
PARTITO DEMOCRATICO 977.974 17,85
FORZA ITALIA 672.744 12,28
FRATELLI D'ITALIA 414.133 7,56
+EUROPA - ITALIA IN COMUNE - PDE ITALIA 171.874 3,14
LA SINISTRA 110.771 2,02
EUROPA VERDE 92.117 1,68

Sul fronte dei candidati, stacca il pass per il Parlamento Europeo il manager della Bcc Valentino Grant, candidato della Lega, che si è piazzato quinto in lista, con poco meno di 36mila preferenze personali, dietro a Matteo Salvini, Massimo Casanova, Andrea Caroppo e la salernitana Lucia Vuolo

Niente da fare per i candidati casertani del Movimento 5 Stelle: Danilo Della Valle finisce undicesimo con circa 21mila voti, Antimina Di Matteo di Aversa è ultima con 13818. A guidare la lista ci sono Maria Chiara Gemma, Laura Ferrara, Piernicola Pedicini, Rosa D’Amato, Isa Adinolfi, Mario Furore.

Nel Partito democratico entra anche Pina Picierno di Teano che è riuscita a conquistare per la seconda volta consecutiva il posto a Bruxelles, mentre non c’è stato niente da fare per l’altro uscente Nicola Caputo, che ha superato di poco i 71mila voti e non è bastato per arrivare nei primi posti della lista dei Democrat. Dove sono eletti Franco Roberti, Giosi Ferrandino ed Andrea Cozzolino.

In casa Forza Italia è plebiscito per Silvio Berlusconi con oltre 183mila preferenze, seguito da Aldo Patriciello (81mila) e Fulvio Martusciello (46mila). Il presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca chiude settimo con 21mila preferenze, quasi tutte conquistate in provincia di Caserta. Un buon segnale in vista delle elezioni regionali del prossimo anno che sono il vero obiettivo del sindaco di Pignataro Maggiore.

Candidatura quasi di servizio quella di Maria Letizia di Maddaloni in Fratelli d’Italia: le circa 4900 preferenze portate a casa le sono valse il terzultimo posto nella lista che ha visto fare la voce grossa a Giorgia Meloni e Raffaele Fitto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento