Elezioni 2020. Si lavora alla coalizione anti Marotta: ecco chi c’era al primo vertice

L’incontro al Vanvitelli: anche Battaglia e Schiavo hanno accolto l’invito di Zinzi

Enzo Battaglia, Gennaro Mona e Fabio Schiavo

Si inizia a muovere qualcosa nel gruppo di opposizione al sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta.

Lunedì sera si è tenuto un primo incontro organizzato dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi che ha messo seduti attorno allo stesso tavolo esponenti di centrodestra ed anche alcuni esponenti di area di centrosinistra: al Vanvitelli si sono ritrovati Enzo Battaglia, Raffaele Della Peruta, Gennaro Mona, Pio Enzo Feola, Nicola D’Andrea, Fabio Schiavo, Enzo Russo Spena e Loredana De Lucia.

Il primo incontro è servito per aprire il dialogo in vista della possibile costruzione insieme di una squadra che possa sfidare alle prossime elezioni comunali il primo cittadino uscente del Partito democratico Vito Marotta.

Sarà molto interessante capire quale percorso deciderà di seguire Schiavo, attuale presidente del consiglio comunale di San Nicola la Strada e più votato alle elezioni di cinque anni fa proprio nella lista del Pd. Da tempo per Schiavo si parla di una possibile candidatura a sindaco e di un addio all'attuale maggioranza.

Al termine della riunione si è deciso di aggiornarsi nei prossimi giorni per gettare le basi tematiche e lavorare alla definizione di una possibile squadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento