ELEZIONI Nuzzo ha ancora una carta da giocare: può bloccare i risultati del voto

I giudici del Consiglio di Stato hanno inserito l'opzione nelle motivazioni con cui hanno confermato l'esclusione dalla competizione elettorale

L'avvocato Renato Labriola

L’esclusione di Emilio Nuzzo dalla competizione elettorale a San Felice a Cancello decretata dalla bocciatura del ricorso presentato al Consiglio di Stato (seguito a quello del Tar Campania) non chiude definitivamente la partita giudiziaria e rischia di tenere in bilico anche il voto del 26 maggio prossimo che vedrà sfidarsi solo due competitor: Giovanni Ferrara (appoggiato da 4 liste) e Luciano Bernardo del Movimento 5 Stelle.

Nuzzo è stato difatti 'giustiziato' sulla base di una pronuncia dello stesso Consiglio di Stato avvenuta 48 ore prima (il 7 maggio) in cui si sottolineava come il cerificato di riabilitazione dopo la condanna era atto "unico e fondamentale" per poter permettere al candidato di essere riabilitato all'elettorale passivo e dargli quindi la possibilità di essere eletto in consiglio comunale.

Ma nelle motivazioni rese note dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato (presidente Roberto Garofoli), infatti, si sottolinea come la richiesta dell’avvocato Renato Labriola di rimettere il caso all’Adunanza plenaria ed alla Corte Costituzionale, non può essere accolta, in questa fase, perché “per i giudizi avverso gli atti di esclusione dal procedimento preparatorio per le elezioni comunali, provinciali e regionali” la stessa “è incompatibile, in ragione delle esigenze di certezza e di celerità da essa coltivate, con qualsiasi tipo di fase incidentale che possa comportare il differimento dell'udienza o la sospensione del giudizio, quale la rimessione di una questione di legittimità costituzionale”. Ma i giudici aggiungono che “la fruizione delle garanzie connesse ad eventuali fasi incidentali resta riservata alle impugnazioni dei risultati delle competizioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ergo, Emilio Nuzzo potrebbe impugnare gli atti dello scrutinio post elezioni e presentare un nuovo ricorso che, a quel punto, in caso di accoglimento, potrebbe portare all’annullamento delle elezioni amministrative ed alla necessità di nuove elezioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Ragazza muore ad appena 26 anni: gli amici sotto choc

Torna su
CasertaNews è in caricamento