Regionali 2020. Il sondaggio sul collegio casertano: boom delle civiche, il Pd resiste, avanza Fratelli d’Italia

I dati della ricerca Winpoll Srls - Arcadia: Caldoro avanti nel gradimento rispetto a De Luca

Un sondaggio dedicato al collegio della provincia di Caserta in vista delle prossime elezioni regionali 2020 che dimostra come Terra di Lavoro sia ancora a ‘trazione centrodestra’, anche se un peso specifico importante l’avranno le liste civiche.

sondaggio regione campania collegio caserta-2

Il sondaggio realizzato da Winpoll Srls-Arcadia negli ultimi tre giorni di gennaio, racconta, innanzitutto, come Stefano Caldoro (papabile candidato presidente del centrodestra) sia ancora avanti rispetto a Vincenzo De Luca, raccogliendo il 23,6% delle preferenze degli intervistati, a fronte del 18% del governatore uscente, superato anche da Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle. Avanzano, però, i gradimenti per altri possibili candidati del centrodestra e del centrosinistra (quasi il 40% degli intervistati). Un dato in linea con il risultato del 2015, allorquando Stefano Caldoro e la coalizione al suo fianco raccolsero il 42,10% dei voti validi espressi in provincia di Caserta mentre Vincenzo De Luca e il centrosinistra si fermò al 37,78%.

sondaggio liste civiche partito-2

“Un dato che balza all’attenzione - commenta Domenico Giordano, amministratore di Arcadia - è la capacità attrattiva delle civiche che raccolgono complessivamente un terzo del potenziale consenso degli elettori. Il 29% dei cittadini di Caserta e provincia sono propensi a votare nella prossima primavera una delle liste civiche in campo. Altro dato, da non sottovalutare, nella coalizione di centrodestra, è l’aggancio di Fratelli d’Italia a Forza Italia (rispettivamente al 10 e all’11%), la caduta vertiginosa del Movimento 5 Stelle che si ferma al 13% rispetto al 32% delle Europee e all’Everest delle politiche dove sfondò il muro del 50%.  Mentre, nel centrosinistra, la parte del leone è ancora ad appannaggio esclusivo del Partito Democratico che sovrasta le altre forze in campo con un incoraggiante 19%. Infine, è interessante se guardiamo all’universo delle liste civiche, il dato che raccoglie una possibile “lista Bosco”: il consigliere uscente raggiunge un sorprendente 8% a ridosso delle omonime liste civiche dei due possibili sfidanti alla presidenza: De Luca con il 9% e Caldoro con l’11%”. 

Altri dati interessanti sono quelli della Lega che si attesterebbe attorno al 14%, diventando comunque il primo partito della coalizione di centrodestra, ed Italia Viva che raccoglie il 2% delle preferenze degli intervistati. Centro Democratico e Piu' Europa sarebbero votato dall'1% delle persone contattate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

  • Imprenditore casertano brevetta un sistema per risparmiare l'energia elettrica

Torna su
CasertaNews è in caricamento