Elezioni provinciali, ressa in maggioranza: 7 consiglieri pronti a candidarsi

Brutta gatta da pelare per il sindaco che sembra avere poca agibilità di manovra

Il sindaco Andrea De Filippo

Poche settimane alla presentazione della candidature alle elezioni provinciali e nella maggioranza di Andrea De Filippo a Maddaloni c’è già ampia fibrillazione. Troppi candidati e poca agibilità per il sindaco di accontentare tutti, ma in una coalizione si cerca il punto di convergenza che possa delineare il mantenimento di uno scacchiere e, al momento, così non è.

Claudio Marone dovrebbe essere nella lista della Lega, Nunzio Sferragatta nella lista Liberi e Moderati dei consiglieri regionali di centrosinistra Bosco e Zannini, Alessandra Vigliotti nella lista di Fratelli d’Italia, Peppe Carfora nella lista di Forza Italia, Mimmo Russo in una Civica del Presidente Giorgio Magliocca, Domenico Siviero (in accordo con il sindaco De Filippo) in una Civica del Presidente Magliocca e Nunzio Caiazzo è in attesa che il suo riferimento politico Vincenzo Santangelo decida se candidarlo in appoggio al presidente Magliocca o se accordarsi alle scelte che farà De Filippo.

Sei, forse sette candidati sono effettivamente troppi in una maggioranza Queste divisioni potrebbe creare malcontento in maggioranza, soprattutto considerando che il gruppo che fa capo al vice sindaco Gigi Bove potrebbe appoggiare il consigliere comunale di Santa Maria a Vico Maurizio Masiello. Staremo a vedere come si evolverà la situazione, ma in casa maggioranza De Filippo si prevedono grosse sorprese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Inchiesta sul 'pezzotto', parla l'avvocato: "Ecco quali reati possono essere contestati"

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento