Il Pd non vota per il Pd. Le Provinciali aprono un nuovo fronte di guerra

Il segretario Cimmino: "Non è giustificabile che i voti democratici siano andati ad un'altra lista". Bosco apre la strada ad un nuovo dialogo col presidente in carica. Magliocca: "Ora maggiore serenità in Consiglio". Esultano Mastroianni (Lega) e Cangiano (Fratelli d'Italia)

Il segretario provinciale del Pd Emiddio Cimmino

Come era facile attendersi, il risultato delle elezioni provinciali di Caserta apre un nuovo fronte di guerra all'interno del Partito democratico. La lista 'Democratici per Caserta' messa in piedi dal consigliere regionale Gennaro Oliviero e dall'ex europarlamentare Nicola Caputo riesce a far eleggere tre consiglieri, ma senza avere quell'appoggio (atteso, richiesto ed annunciato) da parte del gruppo dirigenti (Stefano Graziano, Pina Picierno e Camilla Sgambato) che si era visto depennare la lista 'Democratici per Terra di Lavoro' per il nodo della modulistica. Quasi la totalità degli amministratori che facevano capo a quest'ultimo gruppo, infatti, hanno scelto candidati della lista 'Liberi e Moderati' (in primis Carmen Ventrone di Marcianise e Olga Diana di Aversa). "E' evidente che non tutti i voti del Pd sono confluiti nell'altra lista del Pd" ammette candidamente il segretario provinciale democrat Emiddio Cimmino. "E' chiaro che in un'elezione di secondo livello, conta molto anche il rapporto tra i singoli amministratori, ma il dato che emerge dai risultati elettorali fa capire che buona parte del Pd abbiamo votato per un'altra lista. E questo non è giustificabile. Dopo l'assemblea provinciale di pochi giorni fa ed i reiterati appelli all'unità mi sarei aspettato altro. Naturalmente la questione dovrà essere approfondita" chiosa Cimmino.

IL NUOVO CONSIGLIO PROVINCIALE DI CASERTA

Bosco apre di nuovo il dialogo col presidente Magliocca

Esulta, invece, il consigliere regionale Luigi Bosco: "Sono doppiamente orgoglioso: per il risultato della lista Liberi e Moderati e per quello personale degli amici Mimmo Carrillo e Mario Russo, i più votati della tornata elettorale. E' stato premiato l'incessante lavoro svolto in questi mesi sul territorio. Adesso l'obiettivo primario è lavorare nell'interesse esclusivo della Provincia di Caserta, bandendo ogni tipo di azione politica che possa accreditarsi come ostruzionistica oppure quale figlia di scelte di natura opportunistica" lasciando dunque aperta l'ipotesi di un nuovo accordo col presidente della Provincia Giorgio Magliocca, col quale il gruppo di Bosco ha già collaborato nei primi due anni di amministrazione. Il presidente in carica è "felice per il risultato ottenuto e convinto che il prossimo consiglio provinciale avrà la serenità per affrontare le emergenze di Terra di Lavoro". 

bosco magliocca carrillo-2

I VOTI CANDIDATO PER CANDIDATO

Lega e Fratelli d'Italia new entry in consiglio provinciale

Le new entry saranno rappresentate da Fratelli d'Italia e Lega. "Anche alle provinciali dimostriamo di essere in netta crescita" commenta il coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni, Gimmi Cangiano. "Abbiamo superato il 10% e solo per una manciata di voti non è scattato il secondo eletto. Un risultato che premia anche la nostra scelta di non nasconderci dietro simboli civici, ma di puntare sul nostro simbolo, unico partito a farlo in questa tornata elettorale". Felice anche il coordiantore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni, che porta a casa due consiglieri: "Complimenti ad Antonella Piccerillo e Vincenzo Golini e un sincero ringraziamento a ciascuno dei nostri candidati e a tutti coloro i quali hanno sostenuto e votato la nostra lista delle elezioni provinciali a Caserta. Dopo le elezioni amministrative della scorsa primavera questo di oggi è un altro importante tassello nella costruzione del partito del territorio, sopratutto sopratutto in vista delle elezioni regionali 2020. In questo modo il partito anche in provincia di Caserta si sta attrezzando al meglio per stare al passo della incessante azione di trascinamento politico messa in campo da Matteo Salvini”.

I VOTI AI CANDIDATI FASCIA PER FASCIA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento