ELEZIONI. Ecco l'idea (e i nomi) presentati a Renzi dalla segretaria regionale

Scompare dai papabili il nome di Oliviero sempre più vicino a Libero e Uguali

Rosaria Capacchione, Camilla Sgambato, Pina Picierno, Nicola Caputo, Lucia Esposito e Stefano Graziano

La segretaria regionale del Pd Assunta Tartaglione ha partecipato martedì all'incontro convocato dal segretario nazionale Matteo Renzi per discutere della delicata vicende delle candidature alle prossime elezioni politiche. Nel corso dell'incontro, la Tartaglione ha presentato la sua idea, che è quella di puntare sugli uscenti ed i consiglieri regionali nei collegi uninominali per tentare la rimonta anche in Campania. Lo schema Tartaglione, dunque, prevedrebbe la candidatura dei parlamentari Camilla Sgambato e Lucia Esposito, del consigliere regionale Stefano Graziano e dell'europarlamentare Nicola Caputo nei collegi uninominali (per Caputo è indicato il Senato) con l'altra europarlamentare Pina Picierno capolista nel listino proporzionale alla Camera.

Inoltre nella giornata di ieri è tornato a circolare anche il nome della senatrice Rosaria Capacchione, che pure aveva annunciato la decisione di non candidarsi nuovamente. L'ultima parola però spetterà alla direzione nazionale convocata per il 22 gennaio prossimo. Da notare che tra i nomi dei papabili candidati, ad oggi, sembra essere definitivamente scomparso quello del consigliere regionale Gennaro Oliviero che è in trattativa con Libero e Uguali che gli ha offerto la posizione di capolista nel collegio proporzionale alla Camera. Nelle prossime ore dovrebbe giungere l'ufficializzazione della decisione del consigliere regionale di lasciare il Pd, seppure nelle ultime ore sono giunte numerose pressioni su Oliviero per fargli evitare il passaggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento