ELEZIONI I due candidati sindaco rischiano di essere ‘spodestati’

Dell’Aprovitola e Moretti potrebbero lasciare il campo a Sglavo e Affinito

Sebastiano Moretti e Annamaria Dell'Aprovitola

Clamoroso a Carinaro: i due candidati sindaco, Annamaria Dell’Aprovitola e Sebastiano Moretti, rischiano entrambi, di essere ‘spodestati’ a favore di, rispettivamente, Angelo Sglavo e Nicola Affinito. Quando sta accadendo a Carinaro ha veramente dell’incredibile, a poco più di un mese dalla presentazione delle liste.

Il gruppo di Moretti partiva, almeno stando ai rumors dal territorio, nettamente in svantaggio e quindi la squadra di ‘Insieme per Carinaro’, espressione di ‘Carinaro in Avanti’ e ‘Terra nostra’, ha provato il ‘colpaccio’ e cioè proporre candidato sindaco Nicola Affinito. Qualora ciò venisse confermato creerebbe uno tsunami all’interno anche dello schieramento dell’ex sindaco Dell’Aprovitola. Sì perché un suo ‘candidato forte’, come Bruno Capoluongo, potrebbe essere pronto a lasciare tutto e sostenere Affinito, che è oltretutto suo nipote.

A questo punto Dell’Aprovitola dovrebbe fare una scelta: andare avanti ugualmente, oppure congedarsi e lasciare spazio proprio ad Angelo Sglavo, politico con alle spalle parecchia esperienza. Tutte indiscrezioni ed ipotesi che, come abbiamo già detto, hanno del clamoroso.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento