ELEZIONI Eliana Colamatteo sceglie Petrella al ballottaggio insieme a Parente I FOTO

Chiusa l'intesa. L'ex candidata a sindaco: "Ho posto 3 condizioni"

Luigi Petrella, Eliana Colamatteo e Giovanni Parente

Un accordo che vede sempre più consolidarsi il centrodestra a Castel Volturno: è quello siglato tra Luigi Petrella, Eliana Colamatteo e Giovanni Parente, tre candidati a sindaco che si sono sfidati al primo turno elettorale ma che al ballottaggio saranno ‘alleati’. Stamane presso il Lido Verde sito a Castel Volturno, in località Ischitella, la candidata a sindaco di ‘Prima Castel Volturno’ Eliana Colamatteo che nel primo turno elettorale non ha raggiunto la soglia necessaria per accedere al ballottaggio che si terrà domenica 9 giugno, ha ufficializzato la decisione di appoggiare il candidato di centrodestra Luigi Petrella. Una decisione che arriva dopo quella annunciata da Giovanni Parente con la sua lista 'Siamo Castel Volturno'. 

Per Eliana Colamatteo però si tratta di un ritorno alle origini: "Ho deciso di appoggiare la candidatura di Luigi Umberto Petrella perché per me rappresenta un ritorno a casa, in quanto io sono nata e cresciuta nel centrodestra. Se appoggio la sua candidatura a sindaco é solo per il bene di questo Comune perché sono fermamente convinta che l'unione fa la forza e perché occorre unire le forze buone di questo paese ed andare a sviluppare quelle che sono le risorse di questo territorio che sono immense e di certo non volevo buttare al vento tutto il lavoro che é stato svolto in questi mesi di campagna elettorale ed ho quindi deciso di intraprendere questa strada del ritorno proprio perché a me non interessano le poltrone. Non ho avuto i numeri sufficienti per avere una rappresentanza nella futura amministrazione comunale di Castel Volturno”. 

“Ho però fatto tre richieste a Luigi - afferma la Colamatteo - e solo se terrà fede alle sue promesse che davvero soddisferà queste richieste avrà il mio completo ed incondizionato appoggio oggi e per il resto dei 5 anni di amministrazione. La prima richiesta riguarda la riapertura del ponte sul Lago Patria chiuso con un'ordinanza dell'attuale sindaco Dimitri Russo. Dopo un confronto diretto avuto con i residenti della zona mi sono resa conto dei numerosi disagi che vivono a seguito della chiusura dato che quel ponte rappresenta uno degli accessi principali alla città di Castel Volturno ed anche le preoccupazioni legate al manifestarsi del fenomeno della prostituzione e dell'abbandono dei rifiuti a causa del buio. Quindi dopo dovuti controlli di tecnici competenti, perché ogni vita umana é più importante di qualsiasi altra cosa sarebbe opportuno riaprire il ponte. La seconda richiesta riguarda la pulizia del mare. Nel momento in cui il mare diventerà pulito si potrà davvero puntare sul turismo e da questo nascerà poi il bene di questo Comune è verrà meno tutto il degrado ancora presente. La terza richiesta riguarda l'attenzione per le periferie. Bisogna ricordare che il Comune di Castel Volturno si estende su 27km di costa che vanno da Ischitella e Destra Volturno e devono essere presi in considerazione tutti e 27 partendo proprio dalle periferie”. 

La Colamatteo è convinta che “bisogna unire le forze per andare a vincere per il bene di questo Comune perché c'è tanto da fare. È vero che é un territorio martoriato ma ha risorse preziose. Castel Volturno é nata con una vocazione naturalistica ed agricola e su questo bisogna puntare. È inutile parlare di centri industriali perché Dio questa città l'ha creata con le sue meravigliose risorse e così deve essere sviluppata, con tutte le eccellenze che già sono in auge e che vanno solo valorizzate”. Testimoni di questo importante accordo  anche il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia Flavio Iovene, il coordinatore regionale del partito Gimmi Cangiano, il coordinatore cittadino di Forza Italia Stefano Tommasi ed il coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni che hanno espresso soddisfazione per l’intesa raggiunta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento